San Marcellino

Appalti, protocollo d’intesa con la Prefettura

Municipio San MarcellinoSAN MARCELLINO. E’ stato firmato presso gli uffici della Prefettura di Caserta dal sindaco di San Marcellino, Pasquale Carbone, il protocollo di legalità sugli appalti.

Il documento sottoscritto ha come finalità primaria il rafforzamento della collaborazione tra lo stato e il Comune nella prevenzione e nel contrasto del fenomeno dell’infiltrazione camorristica nelle attività economiche e finanziarie dei settori di pubblico interesse. Altro obiettivo della collaborazione è quello di incidere anche sulla vulnerabilità delle imprese attraverso la sottoscrizione di specifiche clausole di garanzia. Relativamente agli appalti di opere o lavori pubblici del valore pari o superiore a 250 mila euro e alle prestazioni di servizi e forniture pubbliche del valore pari o superiore a 50 mila euro, il protocollo prevede che il comune assuma l’obbligo, prima di procedere alla stipula del contratto d’appalto, di acquisire dalla Prefettura di Caserta le informazioni antimafia sul conto delle imprese interessate aventi sede legale anche al di fuori della provincia di Terra di Lavoro. La stazione appaltante del Comune, inoltre, si impegna ad inserire nei bandi di gara l’obbligo di richiedere informazioni antimafia per le forniture “sensibili” (trasporto di materiale a discarica, smaltimento rifiuti, fornitura e trasporto terra) indipendentemente dal valore e si impegna a non ammettere alla partecipazione a gara d’appalto le imprese nei cui confronti siano stati emessi provvedimenti interdettivi. Un documento quello sottoscritto dal sindaco Carbone che proietta San Marcellino nell’olimpo dei comuni che fanno della trasparenza e della legalità il loro fiore all’occhiello.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico