Orta di Atella

Puzza, i cittadini scrivono al ministro Prestigiacomo

Stefania PrestigiacomoORTA DI ATELLA. Riceviamo e pubblichiamo una lettera a firma di un gruppo definitosi “Cittadini di Serie B di Orta di Atella”, indirizzata al ministro dell’Ambiente Stefania Prestigiacomo, in merito alla questione della puzza.

Caro Sig. Ministro,

siamo gli abitanti di una piccola città in provincia di Caserta che negli ultimi tempi sta vivendo un dramma finora trascurato, o quantomeno non risolto, dalle istituzioni locali.

Deve sapere che ogni giorno a noi viene negato un diritto fondamentale che è quello di respirare. Sì, perché nella maggior parte della giornata il nostro comune, Orta di Atella, e i comuni limitrofi, vengono invasi da un fetore che prende lo stomaco e dà bruciore agli occhi, al punto tale da doversi chiudere in casa, conducendo così una vita condizionata da questo fenomeno.

L’origine di questi odori nauseabondi provengono da un’azienda che trasforma deiezioni animali in compostaggio, azienda che si trova a meno di 1000 m dalle abitazioni e che probabilmente non attiva l’impianto di abbattimento degli odori come dovrebbe. Essa è stata più volte oggetto di chiusura da parte del comune ma puntualmente, ricorrendo al Tar riesce ad ottenere la riapertura dimostrando di possedere l’impianto di cui sopra. Peccato non sia tenuta a dimostrarne il suo costante utilizzo (che, a quanto pare, è molto costoso)!

Con la presente facciamo appello alla Sua sensibilità come persona e alla Sua funzione istituzionale affinché possiamo tornare a spalancare liberamente le nostre finestre e sentirci cittadini salvaguardati nella propria dignità e salute. Recentemente ci siamo dati l’appellativo di “cittadini di serie B” perché appartenenti a queste terre, a cui siamo legati dai nostri affetti e dal nostro onesto lavoro. Terre già martoriate dalla problematica dei rifiuti e troppe volte abbandonate dalle istituzioni.

Chiediamo il Suo intervento, che sarebbe tanto prezioso per noi, affinché possiamo tornare a sentirci cittadini “di serie A”, tutelati in quanto tali e non più orfani istituzionali. Il 20 settembre manifesteremo insieme ai comuni limitrofi per gridare basta a questo scempio e La invitiamo ad abbracciare la nostra causa e ad essere, anche se non di persona, idealmente presente con un messaggio di solidarietà.

Nella speranza che tra i Suoi numerosi impegni possa rispondere anche al nostro appello, La ringraziamo di cuore per la Sua disponibilità.

“I Cittadini di Serie B – Orta di Atella”

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico