Lusciano

Sabato 27 settembre la sfilata ‘Donne nella storia’

associazione 'Gocce Verdi'LUSCIANO. In occasione della festa dedicata al santo Patrono di Lusciano l’associazione ‘Gocce Verdi’ ha organizzato un evento per celebrare il contributo del genio femminile al progresso umano.

Si terrà il giorno 27 settembre, alle 21,30, presso piazza Chiesa. Si tratta di una sfilata ma non solo, perche ci si avvarrà anche di contributi multimediali e artistici. Il ‘Laboratorio Gocce Verdi’ si costituisce come associazione solo da gennaio di questo anno, anche se le origini risalgono a circa quattro anni fa iniziando con i contributi ai lavori parrocchiali riguardanti le decorazioni e i diversi segni per la comunità. I membri dell’associazione sono sei: Giovanna Fabozzi, presidente, Maria Grimaldi, vicepresidente, Debora Assunto, tesoriere, Fiorella Russo, segretaria e Salvatore Costanzo e Nunzia Sequino, consiglieri. Le finalità sono dell’associazione sono la promozione sociale e umana, l’attenzione alla salvaguardia delle tradizioni culturali del territorio in speciale modo riguardanti le espressioni del genere femminile, e ultimo, ma non ultimo, il rispetto dell’ambiente. Anche in occasione della serata di domani tutti questi aspetti saranno esaltati dalla scaletta in programma. Lo spettacolo preparato per l’occasione è una sfilata intitolata “Donne nella storia” e prevede la suddivisione in più blocchi riguardanti ciascuno una diversa categoria femminile come: regine, donne dello spettacolo, cantanti, donne religiose. In primis sarà presentato un filmato con le testimoni femminili, tra cui Ilara Alpi, Maria Curie, Maria Montessori che con il loro impegno morale e intellettuale, hanno dato un contributo essenziale al progresso culturale. Ci sarà però anche spazio per la leggerezza dell’intrattenimento con canti, balli e videoclip. Ci sarà poi una rivisitazione storia a partire dall’epoca degli antichi egizi fino ai giorni nostri. La sfilata non è una semplice mostra di vestiti ma un vero e proprio momento di riflessione con lettura di testi letterari e poetici inerenti ai temi trattati. L’evento, organizzato in collaborazione con il comitato festeggiamenti e il fondamentale apporto del parroco don Marcellino Cassandra, vede protagoniste circa una decina di interpreti per venti personaggi. La partecipazione è stato aperta a chiunque volesse, abbattendo così la visione che vuole l’omologazione del corpo femminile a superficiali canoni estetici. Il motto dell’associazione è “sono i vestiti che si adattano a noi e non noi a loro”. Ed è proprio l’originalità dei capi che hanno creato il motivo di interesse dell’iniziativa. Partendo da creatività e fantasia del gruppo e facendo uso di materiale riciclabile, stoffe, perline, paiette, abbiamo realizzato abiti che hanno una loro preziosità e fascino. Tale filosofia è un marchio di fabbrica e ha caratterizzato anche altre iniziative realizzate, come le attività di autofinanziamento attraverso i mercatini parrocchialicon l’offerta di bomboniere per compleanni, nascite, battesimi , comunioni, matrimoni, la mostra di prodotti artigianali in ceramica e legno realizzata alla fiera di Avellino ed una rielaborazione del Musical ‘Aggiungi un posto a tavola’. Sembra importante mettere l’accento sulla scelta di utilizzare materiali riutilizzabili per i nostri costumi, anche perché, soprattutto nella terribile situazione di emergenza ambientale che viviamo, ogni invito a comportamenti responsabili non è mai superfluo.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico