Italia

Incidente mortale in Egitto: morti tre italiani

Sharm el-SheikEGITTO. Tre turisti italiani, due donne e un uomo, hanno perso la vita in un incidente stradale in Egitto. Altri tre sono rimasti feriti. Lo ha confermato la Farnesina.

L’incidente è avvenuto a Dahab, nella penisola del Sinai. Sono deceduti Mario Masini, Fortunata Spagnolo ed Antonina Cavalcante. Feriti, e ora ricoverati all’ospedale di Sharm el-Sheik, Mauro Perego, Stefania Natali e Manuela Milocco.

I connazionali, impegnati in un’escursione, erano a bordo di una jeep, che è improvvisamente è uscita di strada schiantandosi contro un muro di cemento armato. I feriti sono stati trasportati ad un centro attrezzato di Sharm el-Sheik, dove è ricoverato anche l’autista egiziano. Secondo quanto riferito da alcuni escursionisti, che seguivano la jeep, il mezzo viaggiava ad alta velocità ed era sprovvisto di cinture di sicurezza.

Spagnolo e Cavalcante risiedevano nel vicentino. Tra loro cugine, le due donne, di 52 e 55 anni e di origine siciliana, avevano sposato due fratelli residenti a Montegalda. Spagnolo lascia tre figli, Cavalcante due.

Un testimone ha parlato dei ritardi dei soccorsi: “La prima ambulanza è arrivata dopo un’ora e poteva portare solo due persone; le barelle erano fatiscenti e non c’era neanche una flebo. La seconda ambulanza è arrivata molto tempo dopo”.

Un’estate fatale per alcuni turisti italiani all’estero, quasi sempre per incidenti avvenuti durante delle escursioni su strade poco sicure. Lo scorso 15 agosto,4 le vittime italiane nello scontro tra due bus nella Repubblica Dominicana, in località “La Romana”, a 130 chilometri da Santo Domingo, e 15 connazionali feriti. Una settimana prima,il 7 agosto, tre donne originarie della Puglia e della Basilicata morivano in Tunisia, durante un’escursione in jeep verso un’oasi di montagna a Tozeur; il veicolo su cui viaggiavano forava un pneumaticoe finivafuori strada. Il 2 novembre 2007, invece, in Egitto, proprio a Sharm el-Sheikh, sei italiani appartenenti ad un’unica famiglia di Senigallia (Ancona)morivano dopo lo scontro tra il minibus su cui viaggiavano e un camion. Motivi ben diversi per la scomparsa della 22enne Federica Squarise, violentata e uccisa nella notte tra il 30 giugno e il 1 luglio, a Lloret de Mar, in Spagna, da un giovane uruguayano.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico