Italia

Caso Eluana, la Regione Lombardia dice no a sospensione alimentazione

Beppino EnglaroMILANO. La Regione Lombardia, rispondendo a una lettera inviata da Beppino Englaro, ha rifiutato di sospendere l’alimentazione e l’idratazione di Eluana.

La risposta ufficiale è arrivata dal direttore generale della Sanità della Regione Lombardia Carlo Lucchina che ha scritto: “Il personale sanitario non può sospendere l’idratazione e l’alimentazione artificiale del paziente: verrebbe meno ai suoi obblighi professionali e di servizio. La richiesta da Lei avanzata – si legge nella lettera – non può essere esaudita in quanto le strutture sanitarie sono deputate alla presa in carico diagnostico-assistenziale dei pazienti. In tali strutture, hospice compresi, deve inoltre essere garantita l’assistenza di base che si sostanzia nella nutrizione, idratazione e accudimento delle persone. Il personale sanitario che procedesse, in una delle strutture del Servizio Sanitario, alla sospensione dell’idratazione e alimentazione artificiale – conclude Lucchina – verrebbe dunque meno ai propri obblighi professionali e di servizio anche in considerazione del fatto che il provvedimento giurisdizionale, di cui si chiede l’esecuzione, non contiene un obbligo formale di adempiere a carico di soggetti o enti individuati”. Non si arrende, però, Beppino Englaro che, dopo aver ricevuto la lettera di Lucchina, ha dichiarato: “Ormaiè solo una questione legale: c’è un decreto e deve essere eseguito, quindi seguiremo tutte le vie legali perché ciò avvenga. Andremo fino in fondo”.

Anche il Pd lombardo ha espresso il suo disappunto per la scelta della Sanità lombarda tanto che il consigliere regionale della Lombardia del Pd Ardemia Oriani ha affermato: “Sbaglia la Regione a dare una risposta che lascia sola la famiglia Englaro, che non risolve il problema e che rischia di ridurre se non annullare la possibilità di accogliere Eluana nel suo percorso verso la morte naturale in una struttura sanitaria della Lombardia. E’ preoccupante che non si riesca a tener conto della ragione di Eluana e della sua famiglia”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico