Italia

Bari, ucciso il boss Catacchio affiliato al clan Strisciuglio

Agguato a BariBARI. Un uomo di 31 anni, Marino Catacchio, pluripregiudicato, è stato ucciso ieri sera a Bari, in via Principe Amedeo, nel quartiere Libertà.

La vittima, elemento di spicco del clan Strisciuglio di Bari, è stata ferita mortalmente alle spalle da un colpo di pistola all’addome esplosogli contro da due persone a bordo di una moto nei pressi di un barImmediatamente soccorso e trasportato al Policlinico di Bari, è stato operato dai medici, ma nemmeno l’intervento dei sanitari è riuscito a strapparlo alla morte. Sul caso indagano gli agenti della Squadra Mobile della Questura di Bari, coordinati dal dirigente Luigi Liguori, che stanno cercando ricostruire l’esatta dinamica dell’agguato. I killer, secondo gli stessi investigatori, avrebbero utilizzato una pistola a tamburo, infatti non sono stati trovati bossoli sull’asfalto. Catacchio era coinvolto in un processo per associazione mafiosa finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti. Era lui, secondo gli inquirenti, l’obiettivo dell’agguato in cui il 12 luglio 2001 morì per errore il giovane Michele Fazio mentre faceva ritorno a casa. Agguato che rientrava nella faida tra i clan rivali Capriati e Strisciuglio, ma a rimetterci la vita fu un innocente quindicenne. L’omicidio di Catacchio potrebbe essere stato compiuto da un clan barese e ciò fa preoccupare circa un’eventuale ripresa della faida in città.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico