Italia

Arresti camorra, Maroni: “Una giornata da incorniciare”

Roberto Maroni“Oggi è una giornata da incorniciare nella lotta dello Stato contro la camorra”, ha commentato così il Ministro dell’Interno Roberto Maroni la maxi operazione condotta dalle Forze dell’Ordine, in provincia di Caserta, che ha portato all’arresto di oltre 100 esponenti della camorra e al sequestro di beni per 100 milioni di euro.

“Avevamo promesso di intervenire subito, dando un colpo duro alla criminalità, alla camorra – ha continuato Maroni – abbiamo mantenuto l’impegno, questa notte, con una operazione straordinaria che ha visto, coordinata dalla Procura di Napoli assieme Polizia, Carabinieri e Guardia di Finanza. È stato arrestato il gruppo di fuoco che ha commesso quella strage da parte dei Carabinieri. La Polizia ha dato esecuzione a oltre cento ordini di cattura per altrettanti camorristi e la Guardia di Finanza ha sequestrato e confiscato beni appartamenti a questi camorristi per un valore di oltre 100 milioni di euro. Oggi – ha sottolineato il Ministro dell’Interno – è una giornata da incorniciare nella lotta dello stato contro la camorra. Voglio fare pubblicamente i complimenti alle Forze dell’Ordine, alla Polizia, ai Carabinieri, alla Guardia di Finanza e a chi ha coordinato le indagini insieme a noi cioè la procura di Napoli e di Caserta. Il controllo e il presidio del territorio – ha concluso Maroni – ha l’obiettivo di togliere l’acqua ai pescecani, togliere l’erba sotto i piedi ai latitanti, eliminare i loro nascondigli per farli uscire allo scoperto e catturarli”.

Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, attraverso un nota stampa, ha espresso la sua soddisfazione per la riuscita dell’operazione: “La risposta data oggi all’aggressione della criminalità organizzata dimostra la capacità, da parte delle forze dello Stato, di reazioni tempestive e concrete volte a riaffermare il primato delle Istituzioni e il principio della legalità. Esse rappresentano il frutto di un intenso, quotidiano impegno investigativo e della elaborazione di piani di contrasto in stretta collaborazione tra i magistrati e le forze di polizia e in piena sinergia tra queste ultime”.

I complimenti per Maroni sono arrivati anche dal presidente della Camera Gianfranco Fini: “Desidero esprimerle i miei più vivi complimenti unitamente al mio plauso più intenso per la brillante operazione condotta questa mattina dalle Forze dell’ordine contro la camorra. Sono convinto che la giornata odierna sarà ricordata come quella di una importante vittoria riportata dallo Stato contro il crimine organizzato. L’azione di oggi ha inferto un duro colpo ai nemici della legalità e della civiltà, consolidando la fiducia dei cittadini nelle istituzioni e nella legge. La legittima soddisfazione per il successo odierno – conclude Fini – deve essere di incitamento per proseguire con determinazione la lotta alle organizzazioni criminali e per l’affermazione dell’autorità dello Stato democratico in nome dei valori sanciti dalla Costituzione”.

Un fortissimo smacco per la criminalità organizzata avvenuto con l’arresto dei “cosiddetti scissionisti”, Alessandro Cirillo, Oreste Spagnulo e Giovanni Letizia, come li ha definiti il capo della Polizia Antonio Manganelli: “Ex dipendenti dei Bidognetti che si erano messi in proprio. Cinque di loro sono ancora latitanti, non hanno intenzione di farsi catturare, e girano con esplosivi per difendersi a ogni costo”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico