Italia

Alitalia: Cgil, Cisl e Uil firmano l’accordo

Bonanni, Angeletti e EpifaniI sindacati Cgil, Cisl e Uil hanno firmato l’accordo con Cai per il salvataggio di Alitalia durante la riunione diquesta mattina con il Governo.

Sembra che a sciogliere tutti i dubbi siano state alcune agevolazioni da parte degli imprenditori e l’entrata di una compagnia aerea estera. Air France sembra essere la favorita con una quota compresa tra il 10 e il 25 per cento.

“L’Alitalia vola e continua a volare. – ha affermato il commissario Augusto Fantozzi – Ci sono state delle riduzioni di volo per comprensibili incertezze. Non ho mai dato ultimatum, ma ho solamente rilevato tempi stretti. Spero che ora, grazie all’accordo, si possa rimediare alla flessione di 100 milioni di biglietti registrata nell’ultimo periodo. Decideremo giorno per giorno. Avendo chiara visione del futuro. Probabilmente non avremo difficoltà ad avere finanza se fosse necessario”.

La nuova Alitalia nascerà alla metà di ottobre poiché l’offerta della Cai è stata prorogata al 15 ottobre come ha dichiarato anche commissario Fantozzi: “Oggi ho ricevuto da Colaninno una lettera che revoca la precedente revoca dell’offerta Cai. Viene prorogato al 15 ottobre il nuovo termine per l’offerta Cai”.Circa 12.500 lavoratori Alitalia saranno assorbiti dalla Cai mentre ulteriori ammortizzatori sociali per i restanti 3.250.

Come ha spiegato il Ministro del Lavoro Maurizio Sacconi: “Chi non verrà assunto dall’Alitalia o dalle società collegate avrà una robusta integrazione del reddito con la cassa integrazione. C’è un forte impegno per la loro ricollocazione. I primi ad essere selezionati, anche per lavori a tempo determinato, saranno i cassintegrati che avevano un lavoro a tempo indeterminato. Poi sarà la volta di chi aveva un contratto a tempo determinato”.

Intesa raggiunta, quindi, tra le sigle sindacali che hanno fatto pressioni per salvare quantomeno la posizione stabile dei lavoratori: “Si è raggiunta un’intesa complessiva assolutamente positiva, anche tenendo conto di alcuni chiarimenti e aggiunte. – ha dichiarato Guglielmo Epifani, segretario della Cgil –Si dà una speranza a centinaia e centinaia di lavoratori per cui non c’era nulla. E’ stata raggiunta l’intesa per quanto riguarda l’invarianza dei salari per il personale di terra, mentre per piloti e assistenti di volo la decurtazione della retribuzione del 6-7% sarà recuperata con incremento della produttività. Confido che sia possibile da parte degli assistenti di volo e dei piloti, riflettere per vedere come anch’essi possano contribuire a questo piano di rilancio e di risanamento dell’azienda”. Anche il segretario della Cisl Raffaele Bonanni si dice soddisfatto dell’accordo: “Dopo un lungo cammino arriviamo alla meta. Abbiamo sconfitto il partito del fallimento. Tutti hanno aderito all’accordo di giorni fa”. Quest’ultima affermazione è stata smentita da altri partecipanti alla trattativa poiché ci sarebbero dei cambiamenti dell’offerta. Nel pomeriggio, intanto, si terrà anche l’assemblea dei sindacati autonomi ai quali si è riferito il segretario della Uil Luigi Angeletti: “Sono moderatamente ottimista sull’accordo e spero che anche i sindacati autonomi firmino”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico