Italia

Agguato di camorra: uccisi imprenditore e operaio

AgguatoSAN MARCELLINO. Duplice omicidio a San Marcellino, nella zona retrostante il cimitero, al confine con Trentola Ducenta.

Ad essere uccisi sono due abitanti del posto: Antonio Ciardullo di 51 anni e Ernesto Fabozzi di 43, entrambi del posto. Il primo era il titolare di una ditta di trasporti, l’altro un operaio.Almeno venti i colpi esplosi dai killer. Sul posto sono intervenuti gli agenti del commissariato di Polizia di Aversa e della Squadra Mobile di Caserta,dopo aver ricevuto una telefonata anonima in Questura. All’arrivo dei poliziotti c’erano i due cadaveri nel parcheggio della ditta di Ciardullo.Quest’ultimo, assieme aFabozzi, stava effettuando la manutenzione di alcuni camion quando all’improvviso, secondo le prime ricostruzioni operate dalla Polizia, sono stati avvicinati da un commando armato che li hafreddati con numerosi proiettili. I corpi sono stati trasportati presso l’istituto di medicina legale di Caserta, dove sarà eseguita l’autopsia. Gli inquirenti non escludono, vista la modalità dell’agguato, che si tratti di un agguato punitivo della camorra nell’ambito del business delle estorsioni ad imprenditori e commercianti. Può darsi, quindi, che Ciardullo abbia rifiutato di pagare il pizzo e per questo sia stato punito con la morte.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico