Gricignano

Rischio “Puzza”, il Pdl chiede lumi alla maggioranza

Circolo della Libertà di GricignanoGRICIGNANO. Sulla questione dell’eventuale realizzazione di uno stabilimento per la macellazione di ossa animali nella zona industriale, interviene il coordinamento “Verso il Pdl” di Gricignano, composto da Fi, An e Circolo della Libertà.

“Il Comune di Gricignano nei giorni scorsi ha autorizzato la realizzazione di un opificio industriale per il trattamento degli scarti e sottoprodotti derivati dalla macellazione animale (ossa, interiora ecc.). Se tutto ciò dovesse tradursi in un nuovo incubo come quello che già vivono i cittadini dell’agro atellano (e ciclicamente anche i gricignanesi), a causa dell’aria irrespirabile dovuta alle esalazioni fetide, come quelle sprigionate da un’azienda che opera ad Orta di Atella, guarda caso nello stesso specifico settore, si determinerebbe un danno irreparabile, ovvero: pericolo per la salute dei cittadini, peggioramento della qualità della vita, deprezzamento immobiliare, ostacolo per potenziali insediamenti industriali”.

Il Pdl si chide: “Ma gli amministratori comunali dove vivono? È possibile che gran parte di essi hanno, seppur informalmente, dichiarato di non sapere nulla al riguardo? È possibile che il Comune non ha più il controllo sul proprio territorio? E allora chi è che decide in nome e per conto dei cittadini, se non sono gli amministratori a farlo?”.

Infine, prendendo atto della decisione della Commissione Ambiente (di cui fa parte il consigliere comunale di opposizione e socio del Circolo della Libertà, Giuseppe Iuliano) di chiedere all’ufficio tecnico comunale la sospensione in via cautelativa della concessione edilizia e la nomina di un tecnico esperto per valutare l’impatto ambientale, il Pdl invita il sindaco e l’assessore all’ambiente “a relazionare sulla questione, fornendo quanto prima i dettagli e gli eventuali rischi per la popolazione”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico