Esteri

L’uragano “Gustav” perde forza: sceso a categoria 2

New Orleans attende l'uragano GustavNEW ORLEANS. Oltre due milioni di persone sono state evacuate dalla costa americana per sfuggire all’impatto dell’uragano Gustav, che raggiungerà alle ore 19 italiane la Louisiana minacciando conseguenzedevastanti.

Il numero delle vittime dell’uragano è salito a 94. Solo ad Haiti si contano ora 76 morti. L’uragano ha devastato l’Isola della Gioventù, a sud di Cuba, dove si contano numerosi feriti ma nessun morto. Ray Nagin, sindaco di New Orleans, ha annunciato il coprifuoco in città a partire dal tramonto e avverte gli sciacalli: “Chi sarà sorpreso a compiere saccheggi andrà direttamente in prigione” nel temuto penitenziario Angola.

Gustav attualmente è ancora catalogato come un uragano “forza 3” (con venti che soffiano fino a 200 km orari) ma potrebbe acquistare maggiore potenza nel tratto finale prima di giungere sulla costa Usa, diventando di nuovo un temuto uragano “forza 4”. Notizie dell’ultim’ora, però, riferiscono che nel suo viaggio verso New Orleans l’uragano ha perso di potenza e la sua categoria è stata ridotta da 3 a 2, poiché i venti sono scesi a circa 170 chilometri all’ora. Intanto, Gustav ha già lasciato dietro di sé una scia di devastazione nei Caraibi colpendo Haiti, la Repubblica Domenicana, Giamaica, causando la morte di un centinaio di persone e notevoli danni materiali, prima di arrivare a Cuba.

La minaccia dell’uragano ha portato le compagnie petrolifere americane a bloccare il 96 per cento della produzione di greggio delle piattaforme situate nel Golfo del Messico e l’82 per cento di gas naturale.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico