Caserta

Stellato ribadisce: “Non mi smuovo dal Pd”

Giuseppe StellatoCASERTA. “Credevo di aver messo un punto definitivo alla questione di un mio presunto trasloco questo agosto, quando già mi trovai costretto a ribadire la mia appartenenza al Pd senza ombra di dubbi o sospetti.

Ma evidentemente ciò non è bastato. E, dunque, se qualcuno insiste, io pure insisto. Non esiste alcun passaggio in atto né alcuna meditazione. L’adesione al Partito Democratico costituisce la normale e costante evoluzione della mia appartenenza politica, della mia esperienza amministrativa e della mia rappresentativa in Consiglio Regionale. Nonostante i vari tentativi tesi a ravvisare inesistenti incoerenze comportamentali, o inidoneità a mantenere una posizione ferma, la semplice lettura dei percorsi politici finora seguiti non lascia adito a dubbio alcuno. Da dove sia stata recuperata la notizia di possibili contatti con il presidente De Mita, è davvero impossibile comprendere. Ancora una volta devo rilevare come l’amore di polemica di alcuni utilizzatori di penna dia per scontati fatti in relazioni ai quali non si avverte nemmeno l’obbligo della verifica della fonte. L’impostazione politica del Pd in Terra di Lavoro, espressa dal Segretario Provinciale, trova riserve soprattutto per le modalità di espressione della sua candidatura; candidatura divenuta proiezione di logiche che non lavorano affatto in sintonia con la crescita autonoma dell’intera provincia di Terra di Lavoro. Detto ciò, è veramente doloroso dover apprendere dalla stampa che, solo perché si assume un atteggiamento critico nei confronti della Segreteria Provinciale, qualcuno si senta autorizzato ad inventarsi assurdi e inesistenti cambi di casacca. L’informazione, deve essere corretta, veritiera, verificata – su questo nessun giornalista potrebbe o dovrebbe smentirmi – e, inoltre, nel caso specifico, data l’estrema disponibilità a chiarire sempre la mia posizione, risulta ancor più grave un’affermazione che sicuramente incide o si vorrebbe che incidesse sull’ opinione pubblica e sui comportamenti tenuti sin’ora. Ad ogni modo non sarà certo un articolo di stampa ad impedire la formazione e l’estrinsecazione della posizione politica differenziata e condivisa comunque da almeno il 20% del partito”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico