Caserta

La squadra di calcio della “Garibaldi” si prepara al campionato

CASERTA. Le recenti Olimpiadi di Pechino hanno dimostrato quanto bene facciano a tutto lo sport italiano i Gruppi delle quattro Forze Armate.

Essi sono essenziali perché permettono a centinaia di atleti, che hanno iniziato la loro attività sportiva quando erano giovanissimi, di proseguire l’attività sportiva a livello agonistico internazionale, dando così enorme visibilità a loro stessi ed alla Forza Armata di appartenenza. Sono stati 79 gli atleti dei quattro gruppi sportivi militari, che complessivamente hanno vinto 16 medaglie: 2 d’oro, 3 d’argento e 11 di bronzo Nell’Esercito Italiano sono molti i gruppi sportivi a livello reggimento che praticano diverse discipline, ma mai nessuna squadra di calcio era stata iscritta ad un campionato. Il 15 settembre scorso la squadra di calcio della Brigata “Garibaldi” ha iniziato la preparazione in vista del campionato di calcio 2008/09. Agli ordini del mister, Tenente Colonnello Pasquale Feola, supportato dal vice allenatore Mar. Domenico Scagliarini e dal preparatore dei portieri Sannino, i calciatori si allenano in attesa del rientro dal Libano, ove sono impegnati nell’operazione “Leonte 4”, degli altri atleti della rosa. La prima parte della preparazione si sta svolgendo presso il Comune di Giano Vetusto, che ha messo a disposizione dei bersaglieri le strutture sportive comunali. La squadra è presieduta dal Gen. Vincenzo Iannucelli, Comandante della Brigata, Vice Presidente è il Colonnello Giulio Carletti e vanta inoltre la presidenza onoraria del Maggiore Medaglia Oro al Valor Militare, ora deputato, Gianfranco Paglia. Questa compagine è l’unica realtà di Forza Armata che gareggia ufficialmente in un campionato federale di calcio. Lo scorso anno ha disputato in modo più che dignitoso il campionato di 3^ cat. nonostante gli impegni operativi che hanno interessato molti militari della squadra. L’ entusiasmo che contraddistingue i Bersaglieri e l’intensità con cui si sta affrontando la preparazione atletica denotano grande forza morale e tanta grinta, che sicuramente i militari sapranno esprime durante l’arco del campionato, sia in chiave prettamente agonistica, sia per esaltare le finalità costitutive del gruppo sportivo, che porta ad interpretare il gioco del Calcio come attività promozionale per esportare l’immagine del “Nuovo Esercito” fuori dalle mura delle Caserme. Al momento, sia il Mister che la Dirigenza non si lasciano andare a facili entusiasmi e nel rigore che contraddistingue i militari, attendono i risultati del Campo da gioco unico e solo arbitro imparziale del talento che si saprà esprimere. Anche quest’anno le partite interne verranno disputate al campo sportivo “Talamonti”, mentre gli allenamenti si svolgeranno sul manto erboso del campo da calcio interno alla Caserma di Via Laviano. C’è molto fermento nell’ambiente, anche in virtù della domanda di ammissione alla 2^ categoria, effettuata dalla Brigata.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico