Caserta

Docenti precari, Grillo (Cgil) difende i sindacati

Cgil FlcCASERTA. “Tra i vari articoli pubblicati di recente su Pupia circa la questione dei docenti precari, leggo che i sindacati si sarebbero eclissati. Ciò non risponde al vero”.

Lo afferma il segretario provinciale della Cgil Flc, Enrico Grillo, in una nota inviata in redazione. “Siamo stati pronti non solo a denunciare un anno fa anzi di più (ottobre 2007) quali erano le reali prospettive per i docenti della scuola campana e casertana in particolare, ma anche a interloquire con i precari in agitazione tardiva. Vero è che il Cip non ha trovato unità di consenso in nessuna delle attività proposte al suo interno, né partecipare ad iniziative comuni con gli altri lavoratori, né portare avanti ricorsi vari, né circostanziare illegittimità. La montagna ha partorito il topolino: ‘Scusate, per favore e per pietà (col cappello in mano), ci date un posto di lavoro se non è troppo disturbo?’. Il Comitato precari dovrebbe ora fare chiarezza sulle iniziative di lotta, pacifica e legittima, che intende portare avanti. I precari della Flc e delle altre Organizzazioni territoriali hanno le idee ben chiare sul da farsi. E anche sui risultati ottenuti. Perchè sia ben chiaro che gli 80 posti che verranno attivati nella Provincia di Caserta sono il frutto della manifestazione regionale del 12 marzo 2008 e della sensibilità dell’assessore Gabriele. E su richiesta delle Organizzazioni sindacali quei posti verranno attivati per i precari nelle graduatorie provinciali, e non su progetti per insegnanti scelti a caso. E che quei posti vadano ai primi per diritto di graduatoria sarà nostra cura e attenzione particolare”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico