Capua - Grazzanise - Vitulazio - Camigliano - Pastorano - S.Maria la Fossa

Si chiama Nala il cane bruciato con l’acido

NalaCAPUA. Si chiamava Nala, era una piccola cagnetta di circa un anno, ed è morta dopo una giornata di agonia per essere stata cosparsa di un pericoloso acido corrosivo.

Un video in cui compare la cagnolina in pessime condizioni soccorsa da alcuni volontari di Capua, la cittadina dove si è consumato il terribile gesto, è stato pubblicato su internet sul sito Youtube. Il tam-tam è stato rapidissimo, in migliaia hanno visto il video e moltissimi hanno commentato con sdegno chiedendo giustizia e vendetta per la piccola Nala (in foto). Ora a lottare tra la vita e la morte sono altri due cuccioli, anche loro vittime innocenti del gesto di un folle. Quello nelle peggiori condizioni, il piccolo Conte, è stato trasportato dai volontari di Capua alla clinica veterinaria L’Arca, a Napoli, dove si sta tentando di salvarlo. L’autore del gesto, che nella notte tra l’11 e il 12 settembre scorso si è introdotto in un’area privata recintata per cospargere di acido i tre piccoli cagnolini, rimane per ora senza volto né nome. Proprio per questo dalla sdegnata comunità capuana è partita una petizione, che è possibile firmare su internet al seguente indirizzo: www.firmiamo.it/bruciataconacido, per chiedere alle locali autorità che si faccia di tutto per tutelare gli animali e assicurato alla giustizia l’autore di un gesto tanto folle e incomprensibile.

Il Mattino

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico