Campania

Secondigliano, nascondeva soldi falsi e fuochi illegali: arrestato

 NAPOLI. I carabinieri hanno sequestrato banconote false e fuochi d’artificio proibiti nel quartiere napoletano di Secondigliano, in via Vecchia Roma.

A finire in manette con l’accusa difalsificazione di monete, spendita e introduzione nello Stato, previo concerto di monete falsificate e detenzione illecita di materiale esplosivo, Antonio Rea, 35 anni. Nel corso della perquisizione in casa dell’uomo, i militari dell’Arma hanno rinvenuto e sequestrato, all’interno di un sacchetto di plastica custodito in un armadio, 3.578 banconote false in tagli da 50 e 20 euro per un valore complessivo di 158.950 euro. In un terraneo di proprietà di Rea sono stati, inoltre, rinvenuti ordigni esplosivi: ‘cipolle’ e ‘rendini’ oltre a materiale pirotecnico appartenente alla IV e V categoria. ‘Botti’ custoditi in condizioni tali da creare grave pericolo per l’incolumità pubblica nonché sessanta chilogrammi di miscela esplosiva artigianale per un peso complessivo di circa 1,6 chili.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico