Campania

Nuovo atto intimidatorio all’onorevole Paolo Russo

Paolo RussoNOLA. Il presidente della commissione Agricoltura della Camera e commissario di Fi a Napoli, Paolo Russo, denuncia un nuovo atto intimidatorio nei suoi confronti.

Dopo i cinque colpi di pistola esplosi, il mese scorso, sulla porta della segreteria politica di Via Madonna delle Grazie, stavolta nel mirino la sede della segreteria politica del Pdl di Nola.

“Qualcuno ha tentato di entrare per compiere chissà quale altro misfatto. – afferma il politico di Marigliano – Le forze oscure dell’antistato ci riprovano”. “Ieri come oggi continua Russo – abbiamo prima denunciato e poi riparato il danno. I fori dei proiettili sono scomparsi, così come i segni dell’effrazione. Tutto è come prima. Anzi per la verità non è mai cambiato nulla. Il regista di questa spregevole sequenza sappia che non ha centrato l’obiettivo e non lo centrerà mai. Non so affatto a chi mi sto rivolgendo, perché chi mi ha preso di mira non ha coraggio se non quello che gli infonde una pistola. Sono certo che le forze dell’ordine, che indagano con solerzia e meticolosità, assicureranno presto alla giustizia l’autore dei crimini. Oggi però, per me, la priorità è una soltanto: far sapere a chi, ed a quanti, pensano di potermi intimidire, che la strategia è completamente sbagliata. Evidentemente non mi conoscono. Non ho paura. Sono arrabbiato. E inviperito per come si tenta di frenare gli entusiasmi e le passioni di chi, come me, si sente forte delle proprie idee”.

Russo, infine, conferma il suo impegno nonostante le intimidazioni: “Non è fiaccato il mio senso del dovere, il rispetto delle regole e la difesa della legalità, dei miei valori, della mia gente e della mia terra. Questo atto criminale mi ha consentito ancor più di riflettere sulla portata dell’impegno politico e per questo mi sento più forte. Non mi sono stancato di denunciare sopraffazioni ed ingiustizie, di sottolineare le inefficienze e le incapacità che comportano responsabilità politiche e responsabilità penali. Come uomo e come politico non ho che una meta: contribuire a liberare il nostro Paese dall’assedio dell’illegalità, della prevaricazione, della prepotenza. Delle camorre”.

Dal presidente del gruppo di Forza Italia alla Regione Campania, Paolo Romano, arriva “piena solidarietà all’onorevole Russo vittima, evidentemente non nuova, di un tentativo di intimidazione tanto vigliacco quanto vano. Alla persona e al politico va il mio incoraggiamento perché prosegua con la determinazione di sempre nella sua operosa e proficua battaglia politica per la legalità e per quella libertà democratica che il linguaggio della violenza vorrebbe sopire”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico