Campania

Festa di Piedigrotta, D’Angelo invita il cardinale Sepe

Nino D'AngeloNAPOLI. Festa di Piedigrotta con carri, fuochi e canzoni. Nino D’Angelo invita il cardinale Crescenzio Sepe.

La festa avrà inizio esattamente domani con otto carri e ventidue canzoni inedite, l’inagurazione ci sarà a mezzogiorno al Trianon della mostra “Partono ‘e bastiment” e con l’accensione delle luminarie sul sagrato del santuario di Santa Maria di Piedigrotta.Sabato ci sarà il clou con la sfilata dei carri e domenica il concerto di Josè Carreras a piazza del plebiscito, con la partecipazione di Giancarlo Giannini. Da lunedì 8 fino giovedì 11 ci saranno delle audizioni in tre piazze diverse della città, sabato 13 concerto di Nino d’angelo a piazza del plebiscito con la partecipazione di Sofia Loren. Infine, tanti brani napoletani, tra cui un omaggio a Luciano Pavarotti ad un anno dalla sua scomparsa. D’Angelo dice: “Vorrei anche Maria Nazionale e Raiz, e mi piacerebbe anche che il concerto lo presentasse Pippo Baudo ma non ancora ho sottoposto gli inviti ufficiali”. L’unica risposta ufficiale è del cardinale Sepe che per ora la concelebrazione della messa nel Santuario di Piedigrotta. D’Angelo ha qualche speranza: “Sono andato a trovarlo, siamo rimasti a parlare per ore”. Una visita di cortesia: l’anno scorso c’era stata qualche polemica. Il cardinale aveva accusato gli organizzatori della Piedigrotta per il carattere un po’ troppo impresso alla manifestazione. “Ma questa è una festa popolare, – dice D’Angelo – ha un versante religioso e un versante che potremmo definire pagano. Io sono un cattolico di sinistra, si può dire? E noi cattolici dobbiamo rispettare i laici come i laici devono rispettare noi. Non so se sarà possibile, ma vorrei che il cardinale venisse in piazza la sera del mio concerto e benedicesse tutti i credenti come me: magari potrei andarlo a prendere io stesso con la macchina. E mi piacerebbe che quel concerto avesse come titolo ‘A maronna c’accumpagna. Perché da quella sera vorrei che per Napoli cominciasse una nuova vita”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico