Napoli Prov.

Castellammare, dopo polemiche rimossi i redditi on line

Antonio SicignanoCASTELLAMMARE DI STABIA (Napoli). Dopo le polemiche degli ultimi giorni, è stata risolta la vicenda dei redditi degli anziani pubblicati “on line” sul sito del Comune.

Era stato Antonio Sicignano, vicepresidente regionale dei Circoli della Libertà della Campania, a sollevare la polemica, evidenziando che l’amministrazione comunale incorreva nella violazione della privacy nel momento in cui pubblicava su internet, nella graduatoria degli ammessi al soggiorno climatico ad Ischia, i redditi di tutti coloro che avevano presentato la domanda di ammissione al servizio. Ebbene, l’ufficio per le politiche sociali ha accolto le richieste provenienti dall’opposizione di centrodestra ed ha modificato la graduatoria omettendo nella stessa tutti i riferimenti al reddito isee dei partecipanti.

Una scelta che ha prodotto la soddisfazione di Sicignano, che ha scritto una lettera di compiacimento all’assessore competente. “Sono soddisfatto – scrive Sicignano nella sua missiva – che il suo Ufficio ha deciso di condividere le mie preoccupazioni, circa le modalità con cui era stata pubblicata la graduatoria dei partecipanti al soggiorno ad Ischia. Per il futuro – continua Sicignano – mi sento di suggerire la predisposizione di un sistema di password e nick, in modo che ogni partecipante può controllare la sua posizione, senza che sia messa a rischio la sicurezza di alcuno e né la trasparenza della Pubblica Amministrazione”.

Tuttavia, continua Sicignano: “Auspico, ancora, che venga posta in essere, da ora in avanti, una inevitabile opera di informazione in favore di tutti quegli anziani che si sono visti pubblicare il proprio reddito on line, affinché questi non cedano a possibili truffe di qualche malintenzionato ed avvertano l’Ufficio qualora ciò potrebbe verificarsi”.

Intanto, conclude l’esponente regionale dei Circoli: “Sia ben chiaro che non è mai stata mia intenzione contestare l’ utilità del soggiorno climatico ad Ischia, atteso che le politiche sociali rappresentano una tematica importante che non può, e non deve, essere sottomessa a logiche politiche. Manifesto, quindi, a tutto l’Ufficio, la mia piena disponibilità al dialogo, affinché le politiche sociali acquisiscano un maggiore incidenza benefica nella vita dei nostri concittadini meno fortunati. Ciò, tuttavia, senza operare una sorta di “amnistia“ sulle eventuali responsabilità politiche del caso, ma solo per meglio contribuire al risanamento sociale della nostra città”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico