Napoli Prov.

Acerra, progetto di riqualificazione per quattro quartieri

Espedito Marletta ACERRA (Napoli). L’Amministrazione comunale di Acerra ha partecipato con quattro manifestazioni d’interesse al bando della Regione Campania riguardante “programmi di edilizia residenziale sociale e di riqualificazione di ambiti urbani degradati e dismessi”.

Le aree individuate dall’Amministrazione, divenute oggetto delle manifestazioni d’interesse, sono i quartieri Gescal e Madonnelle per i quali il programma prevede forme avanzate di riqualificazione e rigenerazione urbana. In particolare, si tratta di interventi sulla viabilità, sul sistema dei servizi e sul sistema della qualità ambientale. Inoltre, saranno previsti interventi per dotare l’abitato di funzioni collettive e sociali, infrastrutture sportive e aree verdi. Per quanto riguarda invece il patrimonio edilizio s’interverrà utilizzando pratiche di bio-architettura e metodologie per il risparmio energetico e saranno messi in essere tutti gli strumenti innovativi che miglioreranno l’abitato rendendolo sostenibile.

Per il quartiere “Ice-Snei” è stato previsto un programma di riqualificazione degli edifici con contestuale adeguamento impiantistico alla luce delle recenti direttive sul risparmio energetico. Inoltre sarà possibile dotare il complesso residenziale di alcune infrastrutture secondarie in grado di combattere i fenomeni diffusi di degrado urbano e sociale. L’intervento potrà essere articolato prevedendo aree destinate a parco pubblico e parcheggio ed aree destinate a funzioni urbane di carattere socio-sanitario, commerciale e di servizi. Le stesse, integrate a quelle già esistenti, renderanno il contesto più sostenibile, innalzando il grado di vivibilità dei cittadini e degli operatori residenti.

Per l’ex macello comunale, l’intervento prevede l’abbattimento della vecchia struttura fatiscente e la creazione di un edificio integrato destinato ad attività terziarie e ad uffici.

A curare le manifestazioni d’interesse, con la collaborazione del dirigente comunale all’Urbanistica, architetto Massimo Santoro, e di Vincenzo Messina dello staff del Sindaco, è stato l’assessore comunale al Patrimonio, Giovanbattista De Laurentis. “Appena pubblicati i bandi, benché fossimo nel pieno del periodo estivo – dichiara l’assessore – ci siamo messi subito a lavorare per candidare Acerra a questa grossa opportunità fornita dai bandi regionali. In questo modo, dimostriamo che la nostra attenzione è sempre alta nei confronti dei problemi dei cittadini. Speriamo che le manifestazioni d’interesse trovino riscontro presso la Regione Campania visto che vanno tutte nella direzione di aumentare il grado di vivibilità soprattutto dei quartieri periferici e di arricchire la nostra città di funzioni e servizi carenti”.

Nella redazione delle manifestazioni d’interesse, che complessivamente prevedono interventi per circa 33 milioni di Euro, è stata creato un rapporto sinergico con l’Iacp, proprietario di un ingente patrimonio edilizio presente sul territorio di Acerra.

Per il sindaco Espedito Marletta “si apre un’altra opportunità per Acerra. Insieme al programma di rigenerazione urbana Più Europa, già con copertura finanziaria di circa 30 milioni di Euro, è possibile creare interventi che trasformeranno la nostra città. Dall’insediamento ad oggi il nostro obiettivo è sempre stato quello di far in modo che Acerra compisse un salto in avanti, recuperando decenni di degrado e di abbandono soprattutto nelle periferie che sono state troppe volte oggetto di urbanizzazione intensa senza essere dotate di servizi e standard abitativi all’avanguardia. Acerra si candida ad avere un futuro migliore, in considerazione anche della redazione del nuovo piano regolatore”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico