Aversa

Sversava rifiuti “su ordinazione”, fermato dalla Pm

AVERSA. La crisi dei rifiuti crea nuove professioni: il raccoglitore di monnezza porta a porta. Venerdì sera, intorno alle 22, la polizia municipale di Aversa ne ha fermato uno, V.V., 36 anni, di Aversa.

Aveva reso una vecchia Citroen Ax il mezzo di trasporto di oltre un quintale di spazzatura che raccoglieva “porta a porta” nei parchi residenziali della zona sud di Aversa, per poi sversare nell’area di parcheggio di via Arturo Garofano. Almeno così cercava di fare quando è stato fermato dagli uomini della polizia municipale di Aversa che, da ieri, hanno avviato degli appostamenti anche con l’ausilio di auto “civetta”. L’uomo ha riferito che svolgeva questo “servizio” in cambio di cinque euro al mese da ogni suo cliente “abbonato”. L’auto è stata sequestrata. I controlli della polizia municipale hanno riguardato l’area del cimitero, della stazione ferroviaria e di piazza Crispi, portando all’applicazione di sanzioni per oltre mille euro.

“Ho impiegato negli appostamenti otto unità di personale”, afferma il comandante della pm Stefano Guarino, che ha coordinato le operazioni. “Chi esercita l’attività di raccolta e scarico di rifiuti in conto terzi – continua Guarino – rischia una sanzione superiore ai tremila euro, oltre alla perdita della proprietà del veicolo. Il raccoglitore di spazzatura porta a porta è un fenomeno preoccupante per la sua conseguenza non trascurabile: finisce per portare i rifiuti in un unico sito che rischia di diventare una discarica, piuttosto che nei cassonetti posti in prossimità di un’abitazione”.

Un fenomeno che sarà completamente stroncato, come afferma l’assessore alla polizia municipale, colonnello Michele Coscetta: “I controlli disposti continueranno su tutto il territorio. Non è possibile che la quota di produzione dei rifiuti di Aversa sia molto superiore a quella dei comuni confinanti. E’ ragionevole pensare che vengano a sversare persone residenti fuori comune. Non è un caso che abbiamo previsto anche una sanzione per i non residenti che depositano i propri rifiuti ad Aversa”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico