Aversa

Pubblica amministrazione, i nomi dei consulenti aversani

Renato BrunettaAVERSA. Lo aveva promesso all’inizio del suo mandato ed oggi Renato Brunetta, ministro della Funzione Pubblica del Governo Berlusconi, ha pubblicato la lista delle consulenze della Pubblica Amministrazione del 2007.

Glielenchi degli incarichi conferiti nel 2007 sono divisi per comparto e settore di appartenenza dell’amministrazione e riguardano ben 9.843 uffici della macchina statale. Amministrazioni che hanno conferito 269.455 incarichi, per un totale di 1.354.509.416,21 euro (compensi erogati). Scorrendo ancora i numeri resi noti dal Ministero della Funzione Pubblica salta all’occhio che,nel 2007, l’allora governo Prodi ha aumentato il numero degli incarichi conferiti(pari a 4.243;circa il 2,6%), con un conseguente aumento della spesa per consulenze (pari a 66.614.561,96 euro; circa il 5%). Ma non finisce qui, infatti Brunetta ha precisato che esistono ancora molte amministrazioni, quasi il 50%, che non hanno trasmesso i dati sulle consulenze. Facendo così lievitare ulteriormente la somma già di per sé cospicua.

Scorrendo la lista le sorprese in terra aversana non mancano. Per ciò che riguarda gli incarichi affidati a consulenti e collaboratori esterni nell’anno 2007 (i dati sono aggiornati al 3 settembre 2008) spiccano, per il comune di Aversa, i nomi degli avvocati Orazio Abbamonte, Bruno Carbone, Luigi D’Angiolella, Raffaele Micillo, Antonio Palma, Eduardo Romano, Bruno Simeone, Giuseppe Soma e Eufrasia Cannolicchio, assessore della giunta Ciaramella. Non mancano anche i nominativi del comparto Sanità, nel quale, come sempre accade, sono più proficui gli importi erogati. Per l’Asl Ce/2 l’avvocato Augusto Chiosi ha ricevuto per assistenza legale e consulenza 84.406,30, Giulio Golia ben 15.143,32 per servizio topografico per accatastamento terreni Asl, Paolo Margheron 1.500 euro per prestazioni occasionali, Francesca Prisco 6.499,99 per il progetto “Informazione Integrata per la Salute” ed infine Biagio Russo 18.000 euro per prestazioni occasionali. Ultimi gli incarichi erogati per le Camere di Commercio dove spiccano i nomi di Victor Gatto, figlio del deputato Mario, con appena 150 euro per competenze di attività di conciliazione seguito dall’ex presidente dell’ordine dei Commercialisti Franco Matacena con appena 96 euro. Conclude lo studio legale Tamburino che ha intascato per competenze e rappresentanza in giudizio la Cciaa ben 16,711,43 euro.

Gli incarichi, in particolare per ciò che concerne il comune di Aversa, si riferiscono a professionisti chiamati per espetare occasionalmente ed annualmente incarichi di “supporto” all’ufficio legale del comune, in virtù dell’ingente mole giudiziaria ed amministrativa.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico