Aversa

Movida, sequestri a raffica dei carabinieri

carabinieriAVERSA. Senza dubbio possiamo affermare che questa estate ad Aversa è stata caratterizzata da uno speciale controllo delle Forze dell’Ordine, soprattutto nella zona centrale della movida aversana, il quadrilatero del Pargo Argo-Parco Coppola.

Dati alla mano nelle settimane centrali di agosto sono stati centinaia le automobili e motocicli controllati dai carabinieri del gruppo territoriale di Aversa guidati dal Tenente colonnello Francesco Marra e del nucleo radiomobile coordinato dal Tenente Domenico Forte. Le sorprese non sono mancate. Nei soli ultimi cinque giorni sono stati ben 203 i ciclomotori sequestrati per omissione dell’utilizzo del casco, 50 per mancanza dell’obbligatoria copertura assicurativa, ben 25 le carte di circolazione ritirate e 9 patenti. Insomma, una “giungla” urbana che vede un contrasto efficace dei Carabinieri, impegnati a pattugliare giorno e notte l’area circostante il bar Caracas, al centro delle polemiche di questa estate 2008.

Ma i militari dell’Arma promettono che l’operazione “Estate Sicura” continuerà anche nei prossimi mesi assicurando ai cittadini una maggiore percezione di sicurezza tra le strade. Unica nota dolente le polemiche sempre più aspre al dispositivo di traffico, fortemente voluto dall’assessore al ramo Michele Coscetta, che riguardano i sensi unici di marcia in via Salvo d’Acquisto da via Belvedere verso viale Olimpico; in via Giotto con direzione di marcia da Viale Olimpico a via Raffaello; in via Michelangelo con direzione da via Vito di Jasi a via Salvo D’Acquisto; in via Raffaello con direzione da via Giotto a via di Jasi; in via Modigliani con direzione da via Michelangelo II tratto a via D’Acquisto; in via Tiziano con direzione da via Michelangelo I tratto a via Raffaello.

Creato ad hoc per combattere il traffico causato dai giovani avventori dei tanti ristori situati su queste strade, il piano potrebbe non essere idoneo alle esigenze legate all’utenza scolastica giornaliera. Il nodo si scioglierà quanto prima. Bisogna aspettare solo un paio di settimane.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico