Aversa

Ciaramella: “La gestione dei rifiuti deve tornare ai Comuni”

Mimmo CiaramellaAVERSA. Si è dato seguito questa mattina, presso la sede del Consorzio Unico di bacino delle Province di Napoli e Caserta, la proposta dei sindaci dell’ex Ce2 di far tornare ai comuni la gestione dei rifiuti.

Il sindaco di Aversa Mimmo Ciaramella, il primo cittadino di Villa Literno Enrico Fabozzi, Cipriano Cristiano per Casal di Principe, Luigi Munno primo cittadino di Macerata Campana, Andrea Lettieri sindaco di Gricignano e il dottor Barbato, in rappresentanza dei comuni commissariati, hanno rappresentato i 26 comuni dell’ex Consorzio Ce2.

“La nostra proposta – spiega Ciaramella a margine dell’incontro – ovvero quella di far tornare alla base, ovvero ai Sindaci, la gestione della raccolta dei rifiuti, è stata discussa questa mattina con il generale Mantini, responsabile dell’articolazione territoriale del bacino ex Ce2, e Stancanelli, responsabile del consorzio Unico del Bacino delle province di Napoli a Caserta. Sappiamo bene che per attuare la nostra proposta sarebbe necessaria una modifica della legge, solo così si potrebbe dare la possibilità ai sindaci di poter collaborare per la raccolta rifiuti. Ci è stata fatta una controproposta. Ovvero quella di affiancare, una persona per ogni comune, alla struttura dell’ex GeoEco per cercare di superare i disagi in tempi brevi e per far entrare a pieno regime la raccolta differenziata”.

I sindaci dell’ex consorzio Ce2, intanto, si rivedranno nei prossimi giorni prima di ritornare, tra quindici giorni, presso la sede del Consorzio Unico di bacino delle Province di Napoli e Caserta.

“Sono molto pessimista – ha dichiarato il sindaco Ciaramella – perché vorrei che Aversa, così come le altre città del consorzio potessero beneficiare di un servizio per rendere pulita città. abbiamo fatto notare ai responsabili del Consorzio Unico di bacino delle Province di Napoli e Caserta, che in queste condizioni, ovvero fin quando non sarà totalmente pulita la Città, non ci sono i presupposti per far decollare la raccolta differenziata. Mi auguro che questa volta qualcosa possa muoversi. Abbiamo fatto capire che noi sindaci non vogliamo tirarci indietro e fare la nostra parte. Siamo disponibili, cioè, a gestire, ognuno per il proprio Comune, la raccolta dei rifiuti, al fine di sbloccare la situazione di stallo che più volte si è venuta a creare”.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Manovra, Italia risponde a Ue: "Interverremo se il deficit/Pil va oltre le stime" - https://t.co/UePkYTFwSh

Roma, usura e spaccio: sgominata banda a Fidene. Coinvolta dipendente comunale - https://t.co/Xnnz0Ohf4w

Migranti e matrimoni "in vendita": 3 arresti nel Cosentino - https://t.co/ADhgOeczDq

'Ndrangheta, arrestato a Roma il latitante Filippo Morgante della cosca Gallico - https://t.co/q5hH3CPKIg

Condividi con un amico