Villa Literno

Rifiuti, appello del Sindaco ai cittadini

Enrico Fabozzi VILLA LITERNO. Una vera e propria lettera aperta alla cittadinanza quella scritta dal Sindaco di Villa Literno Enrico Fabozzi ed affissa sui muri in questi giorni.

Un appello a collaborare con l’amministrazione, per superare la fase di crisi provocata dal passaggio di consegne fra il consorzio intercomunale Ce2 ed il nascente consorzio unico che gestirà la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani.

“Tale situazione – scrive Fabozzi- ha già creato non pochi disagi alla cittadinanza, come era prevedibile, per cui si fa appello affinché ognuno di noi dia civilmente il proprio contributo di attenzione e disponibilità per superare questa emergenza”.

“Bisogna evitare, nel modo più assoluto e nell’interesse di tutti, di gettare indiscriminatamente, senza rispetto di norme di legge e regolamenti, immondizia lungo i marciapiedi e le strade, con conseguente formazione di cumuli maleodoranti che offendono la dignità e il prestigio del nostro paese, specialmente quando, come purtroppo è accaduto, senza alcun rispetto sono deturpate le aree dinanzi al cimitero e al campo sportivo”. Le aree in questione sono state trasformate nei giorni scorsi in discariche occasionali, fatalmente sfruttate da viandanti e pseudo-cittadini per disfarsi dei propri rifiuti

Ora, grazie all’intervento dell’esercito e alle pressioni dello stesso Sindaco Fabozzi, il territorio liternese è stato ripulito, ma c’è bisogno della collaborazione di tutti per fare in modo che non si ripresenti l’emergenza. I cittadini devono avere pazienza e cooperare per tenere pulito il proprio paese.

Bisogna conferire i rifiuti cercando di ridurne al minimo il volume, sia attraverso la raccolta differenziata, sia attraverso un comportamento più oculato nella gestione del materiale di scarto. Si ricorda che carta e cartone vengono ritirati il mercoledì, la plastica il venerdì. Le plastiche e il polistirolo utilizzati nei campi possono invece essere conferite presso il centro “La Virginia” di via Delle Dune.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico