Villa Literno

Progetto Capsda, a Villa Literno si parte subito

CapsdaVILLA LITERNO. Partito ufficialmente da Villa Literno il progetto pilota Capsda, per l’abbattimento del divario tecnologico ed informatico (digital divide) in 70 Comuni della Campania.

Capsda sta per “Centro di accesso pubblico ai servizi digitali avanzati”: è un progetto europeo, partito in Campania grazie ai fondi Por 2000-2006; prevede l’installazione di computer tecnologicamente avanzati che sono messi gratuitamente a disposizione dei cittadini per l’accesso alla rete Internet e i servizi digitali forniti dalle pubbliche amministrazioni. Per il primo anno, gli utenti saranno guidati da un tutor, presente in sede per 4-6 ore al giorno, 3 volte a settimana, secondo un calendario stilato dagli enti. A Villa Literno, all’interno della Biblioteca Comunale “Dionigi Iannone” di via Chiesa, sono già attive 6 postazioni, di cui una per non vedenti, con dispositivi input/output (tastiera e stampante) in linguaggio Braille, un codice particolare che i disabili visivi utilizzano per leggere con il tatto, seguendo la successione e la disposizione di piccoli puntini. Soddisfatti l’assessore alla Cultura Nicola Tamburrino e il consigliere delegato alle Innovazioni Tecnologiche Tammaro Ucciero che hanno garantito il massimo impegno da parte dell’amministrazione: “Il Capsda sarà un supporto tecnologico a sviluppare le potenzialità dei nostri concittadini”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico