Sant’Arpino

Al via la seconda edizione del torneo di calcetto brasiliano

Eugenio Di SantoSANT’ARPINO. Alla sua seconda edizione il torneo di calcetto brasiliano organizzato dall’associazione Atella 2000 con il patrocinio dell’amministrazione comunale retta dal Sindaco Eugenio Di Santo.

Si svolgerà domani pomeriggio, sabato 30 agosto, l’inaugurazione del torneo. Partirà alle 17, dalla corte del Palazzo Ducale Sanchez De Luna, in Piazza Umberto I, il corteo dei bambini che parteciperanno al torneo. Gli iscritti sono stati circa 180 e tutti di età compresa tra i 5 e i 13 anni.

Il corteo proseguirà lungo Via De Gasperi fino a via della Libertà dove, nel parco giochi “Rodari”, si svolgerà la gara calcistica che vedrà contrapposte le diverse squadre formate dai bambini che si sono iscritti. Madrina dell’iniziativa, ospite della serata, l’attrice della soap di rai tre “Un posto al sole” Ilaria Mennozzo.

“Un grande successo – ha dichiarato il Presidente dell’Associazione Carlo Luongo – che è andato ben oltre ogni nostra aspettativa e che ci ha riempiti di gioia per il grande consenso riscosso. Molti più numerosi quest’anno, infatti, i bambini che sono accorsi per iscriversi rispetto allo scorso anno. A questo proposito ci tengo a scusarmi soprattutto con tutti coloro che non hanno potuto partecipare e proprio a loro abbiamo voluto fare un regalo. Potranno, infatti, raggiungerci nel Palazzo Ducale questo pomeriggio alle 16 per ricevere in regalo una maglietta della nazionale italiana. Ciò che ci sta più a cuore è ovviamente l’ottima riuscita dell’iniziativa che, sono certo, renderà felici i più piccoli e anche i loro genitori. Il nostro impegno per il prossimo anno è far sì che siano sempre più numerosi i bambini che partecipano a questa che diventerà una tradizione consolidata nel tempo”.

“Un’iniziativa lodevole – ha continuato il Sindaco Eugenio Di Santo – che apprezzo particolarmente in quanto è nota la mia passione per lo sport e per il calcio in particolare. E lo sport deve poter trasmettere i valori del rispetto reciproco, della tolleranza, dell’ascolto, della solidarietà, della salute fisica e psicologica e della sana competizione. Solo così sarà possibile garantire i diritti di coloro che rappresentano il nostro futuro, i più piccoli. Inoltre lo sport, oltre ad una funzione ludica, svolge anche un’importante funzione culturale che permette una migliore conoscenza delle persone e del territorio e di riscoprire tanti importanti ideali e valori.Il mio plauso e quello dell’intera amministrazione comunale va, dunque, agli organizzatori che hanno tutto il nostro appoggio affinché questa iniziativa abbia successo e possa ripetersi negli anni”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico