San Nicola la Strada - San Marco Evangelista

Succursale Diaz, il grido d’aiuto di Pascariello a De Franciciscis

Angelo Antonio PascarielloSAN NICOLA LA STRADA. Si avvicina sempre più velocemente il giorno del “primo giorno di scuola” dell’anno scolastico 2008/2009, con grande rammarico degli studenti di ogni ordine e grado.

Con l’approssimarsi dell’apertura delle scuole, torna inevitabilmente d’attualità il problema relativo alla succursale del liceo scientifico “Diaz” che ha trovato allocazione a San Nicola La Strada e fa registrare ogni anno un vertiginoso aumento degli iscritti. Più di una volta il sindaco Angelo Antonio Pascariello è intervenuto in merito. Poco prima dell’inizio dell’estate, Pascariello lanciò il suo grido d’aiuto nei confronti del Presidente dell’Amministrazione provinciale l’onorevole Sandro De Franciscis affinché nel prossimo Bilancio di Previsione 2009 dell’ente di Corso Trieste vengano previsti i fondi necessari per il pagamento dei canoni di locazione necessari per mantenere ancora funzionante il liceo nella città di San Nicola La Strada. Infatti, dal mese di settembre 2009 non saranno più a carico del comune di San Nicola La Strada gli oneri di fitto dei locali occupati dalla succursale del liceo scientifico, pertanto da tale data dovrà essere la Provincia di Caserta a corrispondere il dovuto canone di locazione. In caso contrario, gli studenti resteranno senza succursale e dovranno ritornare in Via Diaz a Caserta. Ma, come annunciò l’anno scorso lo stesso De Franciscis, la Provincia è disposta a costruire il liceo solo se il Comune concederà il suolo dove dovrà sorgere il liceo. De Franciscis si disse contrario a qualsiasi altra operazione. Nonostante ciò, il sindaco Pascariello lanciò un’ulteriore sollecitazione ed un grido di allarme alla provincia, affinché si facesse carico delle annose problematiche. La succursale del liceo scientifico “A. Diaz” di San Nicola la Strada è diventata sul territorio una realtà incontrovertibile. Per il prossimo anno scolastico 2008/2009, infatti, si sono formate quattro classi prime ed il sindaco Pascariello, per venire incontro alle esigenze dei cittadini e perché crede fermamente nell’istituzione di una scuola di secondo grado sul territorio comunale, con fondi propri ed un notevole impegno economico, ha provveduto a dotare la succursale del “Diaz”, di ulteriori quattro aule per soddisfare l’accresciuto bisogno. Ma l’affitto dei locali sono molti onerosi, per diverse migliaia di euro al mese, che, sinora, ha sempre anticipato il comune di San Nicola. Sulla spinosa vicenda sono intervenuti molte volte anche i vertici del Partito Democratico. Nel corso di uno degli ultimi incontri del 2007, il Partito Democratico cittadino aveva chiesto a Pascariello di utilizzare la nuova scuola che avrebbe dovuto vedere la luce nel comparto Appia Nord a cura dei costruttori edili che stanno realizzando numerosi edifici adibiti a civili abitazioni. Il progetto esecutivo, approvato alcuni orsono dall’esecutivo cittadino, prevedeva che la scuola avrebbe dovuto ospitare gli alunni della scuola media “De Filippo”, sita in Piazza Municipio. Il predetto progetto prevedeva la realizzazione di una scuola media di 24 classi da realizzarsi nel comparto “Appia Nord” per un importo complessivo di euro 4.410.000,00. Il progetto esecutivo approvato dalla giunta municipale prevede la realizzazione dell’edificio principale, di un auditorium, di una palestra, di strade, piazzali e parcheggi, di viali pedonali e marciapiedi, di un campo polivalente, di piste ed impianti all’aperto, l’illuminazione esterna, le fognature, e verde piantato. Ma, almeno sinora, dalle ovattate stanze del primo cittadino non è pervenuto alcun gradimento verso questa proposta.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico