Mondragone - Carinola - Falciano del Massico

Si chiude con succello “Calici di Stelle”

vinoMONDRAGONE. Si è rinnovato il successo della IV^ edizione di “Calici di Stelle & Notte Bianca dell’Arte” organizzata dalla Pro Loco, nell’ambito dell’iniziativa regionale e provinciale denominata “Costiera dei Fiori” lo scorso 9 agosto …

…con il patrocinio dell’Assessorato al Turismo del Comune di Mondragone e la fattiva collaborazione dell’Associazione “Le Strade del Vino in Terra di Lavoro” e dell’Associazione Italiana Sommeliers, nonché Dalle ore 20.00 il Centro Storico di Mondragone è stato invaso, pacificamente,da un folla enorme di turisti e visitatori che hanno affollato, fino a tardanotte, la piazza ed il corso Umberto I, lachiesetta del Giglio ed in particolare il Museo Civico Archeologico “Biagio Greco”. Mondragone, come negli anni passati, è stata presa letteralmente d’assalto da appassionati e curiosi che oltre a poter ascoltare diversi generi musicali, assistere ad attrazioni singolari, a degustare del buon vino ed assaggiare gustose pietanze nonché prodotti tipici locali, hanno altresì potuto visitare i bellissimi repertiarcheologici con l’assistenza delle guide museali.

L’intera serata è stata un gra>nde successo”, commenta entusiasta il presidente della Pro Loco Mino Carputo. “La continuità di tale manifestazione è stata premiata oltre misura dai turisti e dai visitatori.Il percorso organizzato e gestito dalla Pro Loco cittadina ha consentitodi creare un circuito in cui si sono coniugati, sapientemente, sapori,suoni, divertimento ed allegria. Tutto ciò, come negli anni scorsi, ci fa impegnare, fin d’ora, nell’organizzazione della V edizione con eventi ancora più spettacoli, con più aziende vitivinicole e tantissime nuove attrazioni, pubblicizzando sempre più l’evento all’esterno”.

Dal jazz alla musica napoletana, dalle zeppole fritte alla frutta fresca, dalle esibizioni di clown e mangiafuoco alle partite di scacchi giganti, dalle stelle al vino Falerno che si è potuto assaggiare in diversi punti del centro storico: unanime è stato il giudizio positivo dei numerosi visitatori e, quindi, non si può che essere soddisfatti sempre più per l’appuntamento del 10 agosto che è ormai diventato uno degli eventi di maggior rilievo e di forte richiamo per il grande pubblico. Oltre alla degustazione dei migliori vini prodotti sui nostri territori ed esportati in tutto il mondo, nella terra del famosissimo “Falerno”, risulta esserci una notevole produzione vinicola amatoriale che, per le sue caratteristiche organolettiche, nulla ha da invidiare a tante celeberrime etichette e, in quest’ottica, con l’impegno di Salvatore Pisano e Mario Valente, la Pro Loco ha voluto dare adeguato spazio e giusta considerazione a numerosi produttori di vino di Mondragone che sono stati presentare ad un pubblico più ampio, nonché premiati per la passione e l’impegno che profondono al fine di contribuire al miglioramento qualitativo dei loro prodotti.

I vini presentati al Concorso amatoriale “Miglior Vino”, tutti rossi, sono stati divisi nelle categorie “secchi” e “amabili”. Per la categoria “secchi” hanno partecipato seguenti produttori: Mario Antitomaso con due vitigni distinti, Vincenzo Cattolico, Carlo De Biase, Giuseppe Di Lorenzo, Pasquale Di Lorenzo, Emilio Martucci, Vincenzo Migliore, Franco Mucchio, Raffaele Mucchio, Emilio Pagliaro, Vincenzo Pisano, Giovanni Sciaudone, Francesco Sorrentino, Giovanni Tortora con due diversi vitigni, Leopoldo Villoni. Mentre, per la categoria “amabili” hanno partecipato i seguenti produttori: Mario Caramanica, Vincenzo Carbone, Gaetano Russo, Giovanni Russo, Salvatore Schiappa, Andrea Zolfo. In base all’uva d’origine, tra i suddetti vini risultano esservi il Primitivo, il Merlot, il Cabernet – Sauvignon, l’Uva di Troia, il “Tondolino” ed il Piedirosso. Il primo premio per la categoria secchi è andato a Martucci Emilio, mentre per la categoria amabili il vincitore è stato Carbone Vincenzo.

Il binomio cultura ed enogastronomia, a Mondragone, conferma lasua forza trainante come richiamo per i turisti. La curiosità culturale si sposa in modo perfetto con la voglia di scoprire sapori genuini e tipici di un territorio.

Appuntamento, quindi, all’anno prossimo…in attesa della V edizione di “Calici di Stelle & Notte Bianca dell’Arte”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico