Maddaloni - Valle di Maddaloni

Stop alle proroghe, gara per i parking

parcheggi a pagamentoMADDALONI. Fine della stagione anomala degli appalti in proroga: arriva, a sorpresa, il maxi-bando di gara di fine estate. Stop all’affidamento temporaneo e, sempre in proroga, della gestione dei parcheggi a pagamento.

Non ci potrà più essere un prolungamento supplementare, alla maxi-proroga in vigore (operativa da un anno) della gestione dei parcheggia pagamento. “Ferma la necessità di garantire la regolare prosecuzione del servizio – annuncia il vicesindaco Carlo D’Angeloquesta gestione potrà godere di un’ulteriore proroga tecnica (agosto-settembre) necessaria solo per espletare la gara d’appalto”. Non ci sarà più un affidamento diretto e temporaneo. In attesa del nuovo gestore, varato il nuovo piano parcheggi in tre mosse: è stata confermata la scelta della tariffazione integrale del territorio comunale; in particolare la sosta a pagamento sarà estesa sempre a tutte le strade e piazze congestionate del centro.

“La Regione – annuncia Angelo Schiavone, assessore ai lavori pubblici – ha riconosciuto al territorio maddalonese un incremento dei rischi collegati al deterioramento della vivibilità urbana. Pertanto, si procederà alla ridistribuzione, territoriale e numerica, degli stalli per la sosta (sia quelli liberi che quelli regolamentati) esclusivamente in funzione delle direttrici critiche della viabilità cittadina”. Tradotto in pratica e cartina alla mano, tutto il centro urbano sarà servito dalle strisce blu.

“Comunque – rivela il colonnello Salvatore Schiavone, comandante della polizia municipale – la concentrazione di aree a pagamento in centro non è un provvedimento persecutorio. Serve esclusivamente a disciplinare il traffico e vincere l’abitudine di chi trasforma le strade in aree per la sosta permanente e selvaggia”. Insomma, per tutelare la vivibilità e anche l’ordine pubblico, le strisce blu saranno operative presso tutti gli uffici pubblici e le banche, quindi lungo la direttrice corso I Ottobre, via Roma, via Capillo, piazza de Sivo, piazza Umberto I. Strisce blu presso tutti gli istituti scolastici in centro. E poi ancora, nelle aree limitrofe all’ospedale e dove insistono presidi sanitari territoriali (distretto 27 dell’Asl Ce1) e al Cimitero. E non è tutto. Confermate le strisce blu in via Bixio, via Mercorio, via Marconi, via Capillo, via San Francesco d’Assisi e soprattutto in piazza della Pace. Il martedì, ci sarà sosta a pagamento nell’area fieristica di via Matilde Serao. Rimane invariato il prezzo del grattino: cinquanta centesimi per la tariffa base (un ora e per le frazioni successive) o di un euro nelle zone centrali. È già pronta l’opposizione al nuovo bando di gara.

“Basta – commenta Claudio Marone (An) – con appalti preistorici non in linea con l’evoluzione normativa. Secondo il pronunciamento della I sezione della Corte di Cassazione, il lavoro degli ausiliari del traffico non più è limitato a rilevare le infrazioni collegate al parcheggio stesso. Ma a rilevare – aggiunge – tutte le infrazioni ricollegabili alla sosta nella zona oggetto della concessione. A Maddaloni, invece gli ausiliari restano passivi distributori di grattino: non lavorano contro la sosta selvaggia e per la tutela della viabilità”.

da “Il Mattino”, giovedì 07.08.08 (di Giuseppe Miretto)

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico