Italia

Strage di Duisburg, arrestato il latitante Paolo Nirta

carabinieriSAN LUCA. I carabinieri del gruppo di Locri hanno tratto in arresto il latitante Paolo Nirta, di 31 anni, considerato il reggente dell’omonima cosca di San Luca, da anni contrapposta in una faida ai Pelle-Vottari.

Accusato di associazione mafiosa, è stato bloccato dai militari in un’abitazione di San Luca, sull’Aspromonte. Nirta era ricercato nell’ambito delle indagini sulla strage di Duisburg dell’agosto 2007, quando sei persone furono uccise. Il giovane, infatti, è cognato di Giovanni Strangio, il 29enne ricercato da quasi un anno perché accusato di essere uno degli autori del massacro compiuto nella città tedesca. Lo stesso è anche fratello di Giovanni Luca Nirta, considerato dagli investigatori uno dei capi della cosca Nirta-Strangio, al quale, nel dicembre 2006, fu uccisa la moglie, Maria Strangio, in un agguato compiuto il giorno di Natale e nel quale rimasero ferite tre persone, tra le quali un bambino di cinque anni. Durante il blitz dei carabinieri, supportato dallo squadrone eliportato cacciatori, Nirta ha tentato la fuga lanciandosi dal balcone ma è stato immediatamente bloccato. All’interno dell’appartamento, i militari hanno rinvenuto una botola che consentiva l’accesso ad un cunicolo che portata nella strada sottostante l’abitazione, risultata intestata ad un parente domiciliato in un altro comune.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico