Italia

Olimpiadi, scenografie e fuochi d’artificio per la cerimonia di apertura

la cerimonia di apertura delle OlimpiadiPECHINO (Cina). Alle 8.08 dell’8 agosto del 2008 sono, ufficialmente, iniziate le Olimpiadi cinesi. Una cerimonia di apertura superba con cui la popolazione cinese ha voluto dimostrare a tutto il mondo la preparazione con cui si è preparata all’evento.

Ben 43 miliardi di euro sono stati spesi per organizzare Pechino in vista di questi giochi olimpici di cui 100 milioni utilizzati solamente per le cerimonie di apertura e chiusura. Tutto pronto e nel ‘Bird’s Nest’ comincia un conto alla rovescia con 2008 figuranti che battono il tempo su tamburi luminosi. Come sospesi nel vuoto appaiono i cerchi olimpici ed una scritta “Amici che venite da lontano, quanto siamo felici di avervi qui” che smorza le polemiche degli ultimi giorni.

All’esterno dello stadio nazionale gli spettacolari fuochi d’artificio illuminano a giorno la capitale cinese e un passeggiata la cerimonia di apertura delle Olimpiadiformata da orme di piedi che da piazza Tienamen giungono allo stadio a nido d’uccello. Intanto viene issata la bandiera della Repubblica Popolare cinese accompagnata al centro dello stadio da un gruppo di 56 fanciulli in rappresentanza delle altre etnie del mondo mentre una bambina, di cinque anni, intona l’inno nazionale. Successivamente la cerimonia di apertura celebra la storia cinese e i ballerini, dirette dal regista di ‘Lanterne rosse’ Zhang Yimou, inscenano la nascita dell’inchiostro e della carta per poi giungere al progresso della stampa. L’evoluzione della civiltà cinese nel corso dei secoli che viene mostrata agli occhi di tutto il mondo attraverso al rievocazione storica della “Via della Seta”, la Grande Muraglia cinese, la danza della fertilità, il capitolo dedicato alla natura e alla sua simbiosi con l’uomo ed infine una colomba bianca simboleggiata dai ballerini fluorescenti che impressionano i 90mila spettatori.

la cerimonia di apertura delle OlimpiadiSulle note di “You an me” interpretata da Liu Huan, cantante cinese, e dal soprano americano Sara Brightman ondeggia, al centro dello stadio, un gigantesco globo di 18 metri di diametro al cui polo sono sospesi i due protagonisti. Comincia così la sfilata degli atleti principiata dalla Grecia, l’Italia sarà la 119esima e, ovviamente, la Cina in ultima accenderà il braciere olimpico con l’ultimo tedoforo Li Ning.

Intanto molte sono state le proteste contro la violazione dei diritti umani. In Tibet sono stati arrestati ben 1.400 manifestanti che, durante la protesta per il Tibet libero, hanno tentato di oltrepassare il cordone di polizia che presidiava l’ambasciata cinese a Kathmandu. George Bush, durante l’inaugurazione della nuova ambasciata Usa a Pechino, ha ribadito: “Noi continuiamo a essere schietti nella convinzione che tutte le persone debbono avere la libertà di dire ciò che pensano, e di professare il culto di loro scelta. Credo fermamente – ha concluso il presidente americano – che le società in cui è consentita la libera manifestazione delle idee tendono a essere le più prospere e le più pacifiche”.

Anche in Italia diverse proteste, almeno simboliche, hanno scandito l’inizio dei Giochi Olimpici. In concomitanza con la cerimonia di apertura ad Assisi ha suonato la Campana delle Laudi di Assisi poiché, come dichiara il sindaco Claudio Ricci, promotore della manifestazione ‘Diritti umani e valori olimpici: strumenti di pace per le nazioni del mondo e per il Tibet’, : “Bisogna applicare le numerose risoluzioni votate dalle Nazioni Unite sui diritti umani. E’ un passaggio obbligato per l’Onu, l’unica casa comune che abbiamo; un edificio da ristrutturare certamente, e che deve divenire rappresentativo non solo di nazioni e stati, ma anche di comunità e città”. In città è in programma anche il seminario ‘Diritti Civili e Libertà di Religione’ presenziata da Emma Bonino e Lucio Malan.

la cerimonia di apertura delle Olimpiadila cerimonia di apertura delle Olimpiadila cerimonia di apertura delle Olimpiadi

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico