Home

Phelps: il “cannibale” ora è davvero il numero uno

Michael Phelps PECHINO. E’ lui il re incontrastato delle piscine: Michael Phelps entra nella storia conquistando l’ottava medaglia d’oro in una sola edizione dei Giochi, battendo il record che fu di Mark Spitz (sette medaglie) a Monaco 1972.

L’ennesimo primo posto è giunto nella finale 4×100 mista Usa, con Phelps che ha nuotato nella terza frazione. Nonostante la stanchezza per le tantissime gare disputate negli ultimi giorni, il “cannibale” è riuscito a tenere dietro il primatista mondiale, l’australiano Eamon Sullivan. A Pechino, Phelps ha vinto: 200 stile libero, 100 e 200 farfalla, 200 e 400 misti, più le staffette 4×100 e 4×200 stile libero e, infine, la 4×100 mista dove, tra l’altro, gli Usa hanno messo a segno l’ennesimo record mondiale in 3’29″34. Ora, il prossimo obiettivo potrebbe essere raggiungere e superare la ginnasta sovietica Larysa Latynina che tra il 1956 e il 1964 vinse 18 medaglie (9 ori, 5 argenti e 4 bronzi) nelle edizioni di Melbourne, Roma e Tokyo. Per superarla Phelps dovrà ripresentarsi a Londra 2012, quando avrà 27 anni.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico