Home

Olimpiadi, la quinta giornata dell’Atletica

Christine Ohuruogu  PECHINO. Giornata interlocutoria dove unica certezza è quella che molto spesso a vincere non vincono quelli che si pensava vincessero. E’ comunque grande atletica, peccato per i nostri colori che proprio non ci sono.

Andrei SilnovAlto Maschile

1. Andrei Silnov RUS 2,36

2. Germane Mason GBR 2,34

3. Yaroslav Rybakov RUS 2,34

I russi di saltatori in alto ne hanno talmente tanti che Andrei Silnov sarebbe dovuto restare a casa, poi ci hanno ripensato ed eccolo appendersi al collo la medaglia d’oro. Solo decimo Filippo Campioli fermo a 2,20.

Christine Ohuruogu400 Femminili

1. Christine Ohuruogu GBR49,62

2. Sherina Williams JAM49,69

3. Sany Ruchards USA49.93

Fa tutto la Richard che passa ai 300 come un siluro di poco sopra I 35, poi crolla. L’oro va all’ex nigeriana ed ex positiva al doping Ohuruogu, con le prime tre tutte sotto i 50.

Gerd Kanter           Disco maschile

1. Gerd Kanter EST 68,82

2. Piotr Malachowski POL 67,82

3. Virgilius Alekna LTU 67,79

Grandissima gara sotto il profilo metrico per i primi, alla fine il discorso è tra baltici e il polacco di turno.

Dawn Harper100 ostacoli femminili

1. Dawn Harper USA 12.54

2. Sally McLellanAUS 12.61

3. Priscilla Lopes-Schlief CAN 12.64

Una serie di errori delle connazionali permettono alla Harper di trionfare.

Rashid Ramzi Metri 1.500 maschili

1. Rashid Ramzi BRN 3.32.94

2. Asbel Kipruto Kiprop KEN 3.33.11

3. Nicholas WillisNZL3.34.12

Grandissima gara, corsa anche in modo veloce. A vincere ci pensa l’ex marocchino Rashid Ramzi. Torna sul podio un neozelandese, Soffre con il suo ultimo posto, il dodicesimo Christian Obrist che chiude in 3.39.87.

Per quanto riguarda gli azzurri: è sempre “italietta”. Domani in palio i titoli del martello e dei 400 ostacoli donne, mentre per gli uomini ci sarà la finale del 200 metri.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico