Home

Calcio, diritti tv: prima giornata forse al buio. Coppa Italia su canale porno

 MILANO. Il terzo e quarto turno di Coppa Italia andranno in onda sul canale satellitare “Conto Tv”, dedicato in genere a film porno ma che ultimamente ha sferrato un’offensiva per i diritti del calcio.

Non a caso il canale ha offerto 411 mila euro per trasmettere anche la gara Inter-Roma contro i 600 mila proposti dalla Rai, che comunque si è aggiudicata la Supercoppa di domenica. Intanto, va avanti l’asta per trasmettere la visione dei gol del campionato di Serie A. La Lega Calcio, poco soddisfatta delle offerte di Rai e Mediaset, ha deciso di proseguire la trattativa privata e rinviare la decisione all’Assemblea del 26 agosto. La Rai ha offerto 8 milioni di euro per riconquistare i diritti in esclusiva fino alle 22.30, e rimandare in onda “90° minuto” dopo tre anni di monopolio Mediaset, e un’altra di 12 milioni per la seconda serata. Il “pacchetto” di Viale Mazzini ammonterebbe, complessivamente, a 30 milioni di offerta per Seria A, Serie B, Coppa Italia, Supercoppa, radio. Dal canto suo, Mediaset sembrerebbe voler rinunciare ai gol del pomeriggio e di puntare tutto sulla seconda serata con Controcampo, che quest’anno andrà in onda su Rete 4 con Cristina Chiabotto al posto di Elisabetta Canalis. Potrebbe prospettarsi un ritorno di “90° minuto” sulla Rai mentre su Mediaset “Controcampo” avrebbe il monopolio serale costringendo la “Domenica Sportiva” a non trattare di calcio ma solo di altri sport. Per il resto è tutto un gioco al ribasso dei due network televisivi, cosa che non piace alla Lega Calcio che, viceversa, potrebbe giocare al rialzo decidendo addirittura di mandare la prima giornata di campionato senza gol in tv. La serie B potrebbe inoltre essere spartita fra Sky, La7 e Sportitalia.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico