Esteri

Usa-Francia: “Mosca non rispetta gli impegni”

Anatoly Nogovitsyn, vice capo dello stato maggiore interforze di MoscaTBILISI. E’ scontro tra Russia e Usa-Francia sull’effettivo ritiro delle truppe di Mosca dalla Georgia. Il ministro della difesa russo Anatoli Serdiukov ha comunicato che le truppe hanno completato il ritiro della Georgia alle 19.50 ora di Mosca, 17.50 italiane, tenendo così fede agli impegni dell’accordo sul cessate il fuoco.

Ma il presidente americano George W. Bush e quello francese Nicolas Sarkozy sostengono che la Russia non sta rispettando gli accordi. “I russi hanno cominciato finalmente a ritirare le loro forze dalla Georgia – afferma il portavoce del dipartimento di Stato Usa Robert Wood ma non hanno rispettato i loro obblighi sul cessate il fuoco”. Il ministro dell’Interno georgiano, Shota Utiashvili, aggiunge: “Il ritiro russo non è terminato”. La Russia, tuttavia, aveva già annunciato di voler creare una zona “cuscinetto” lungo il confine tra Georgia e le regioni separatiste di Ossezia del Sud e Abkhazia.

Il generale Anatoly Nogovitsyn, vice capo dello stato maggiore interforze di Mosca, replica a Bush sulle accuse di mancato rispetto degli accordi: “Il presidente degli Stati Uniti è in vacanza, ovviamente non sta ricevendo le informazioni in modo tempestivo: raccomando al suo addetto stampa di prestare maggiore attenzione alle nostre conferenze stampa”.

Quanto al reale ripiegamento dei soldati, una lunga auto-colonna militare russa è stata vista lasciare Gori e avanzare verso nord, diretta nella provincia ribelle georgiana dell’Ossezia del Sud.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico