Esteri

Francia, omicidio Valentin: arrestata coppia di balordi

Identikit della coppia arrestata PARIGI. Hanno un volto i due balordi che lunedì scorso a Lagnieu, nel centro della Francia, uccisero con 40 coltellate Valentin, un bambino di undici anni uscito di casa per un giro in bicicletta.

Si tratta del 39enne Stefane Moitoiret e la sua compagna Noella Hego, 49 anni, una coppia senza fissa dimora che per un certo periodo di tempo ha soggiornato in un locale parrocchiale vicino al luogo dell’omicidio. Gli inquirenti sono riusciti ad identificare gli assassini grazie alla testimonianza di un automobilista che ha raccontato di aver dato un passaggio ai due, i quali delirando dicevano di essere giunti per operare “azioni di commando nelle gendarmerie francesi e tra i notabili francesi”. ll procuratore titolare dell’inchiesta Jean-Paul Gandoliere, ha precisato che “l’uomo è il sospettato principale della vicenda” dal momento che il dna di Stefane corrisponde a quello ritrovato sul luogo del delitto. Secondo il procuratore la coppia di balordi al momento del fermo ha pronunciato “frasi incoerenti” riferite ad una “missione divina” da portare a termine. Sono giunti oggi a Bourg-en-Bresse la Guardasigilli Rachida Dati e la collega titolare dell’Interno, Michele Alliot-Marie. Il ministro della Giustizia ha precisato che l’istruttoria sul caso e la custodia della coppia sarà assegnata ad un giudice. Il provvedimento di custodia cautelare per Moitoiret ed Hego è stato prolungato per altre 24 ore e terminerà domani. Al momento non è stata ancora ritrovata l’arma che ha ucciso il piccolo Valentin, il cui cadavere fu ritrovato verso mezzanotte sul ciglio della strada.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico