Caserta

Zinzi coordinatore regionale Udc: soddisfazione da Caserta

Domenico ZinziCASERTA. Il segretario provinciale Angelo Consoli, esprime grande soddisfazione per l’importante incarico di Commissario Regionale dell’Udc affidato all’onorevole Domenico Zinzi.

“Questa nomina – precisa Consoli – è la riprova della grande considerazione che la Segreteria Nazionale con gli onorevoli Pier Ferdinando Casini e Lorenzo Cesa ha dell’onorevole Zinzi e della sua autorevolezza e competenza, ma è anche un’attestazione di stima nei confronti del partito provinciale e del lavoro svolto da tutta la classe dirigente dell’Udc casertano. La nomina di coordinatore regionale dell’onorevole Zinzi – prosegue Consoli – impone anche ai dirigenti provinciali un’assunzione di responsabilità maggiore, per fare in modo di confermare ancora di più il primato di Caserta fra le province della Campania ed apre uno scenario nuovo che ci vede impegnati a realizzare un significativo percorso politico, che partendo da una ristrutturazione del partito in tutte le realtà regionali culmini nella realizzazione dell’Unione di Centro intesa come punto di arrivo di un’aggregazione ampia di un arco di forze moderate capaci di elaborare una valida alternativa di governo per la Regione Campania. E’ evidente – conclude Consoli – affermare che tutto il partito è certo che l’onorevole Zinzi è la figura che più di tutti può interpretare e realizzare questo progetto politico in grado di fare dell’Udc una grande forza di riferimento per vasti settori dell’opinione pubblica”.

“La nomina carica di responsabilità, rimarca maggiormente il ruolo di leader dell’onorevole Zinzi – precisano il segretario cittadino Alberto Zaza d’Aulisio e il suo vicario Marco Lugni – ma anche la strutturazione complessiva del partito a cominciare dal comitato cittadino di Caserta, che costituisce il riferimento per tutto il territorio provinciale. In un momento come quello attuale di grande riflessione sulle riforme istituzionali, bisogna riconsiderare il capoluogo di provincia, quale volano nell’impulso politico per evitare discrasie che finiscono con il far registrare contraccolpi negativi sulla crescita delle singole comunità locali. Da qui l’importanza del coordinamento affidato nelle mani di un nocchiero dal polso fermo e dalle prospettive chiare, per traghettare il partito verso nuove responsabilità nel quadro complessivo dell’attuale legislatura che vorrebbe essere costituente”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico