Caserta

Settembre al Borgo: gli appuntamenti del 31 agosto

 CASERTA. E’ ricco il programma di appuntamenti per domenica 31 agosto nell’ambito della 38esima edizione del “Settembre al borgo” di Casertavecchia, festival diretto da Ferdinando Ceriani e Paola Servillo e dedicato al tema della leggerezza.

Alle ore 20 nella chiesa dell’Annunziata in scena Piergiorgio Cinì e Pierluigi Tortora in “Comunista!!!” (Se il teatro sfonda la quarta parete dell’Azienda) di Angelo Ferracuti. In scena si fronteggiano per sessanta minuti, durante un estenuante colloquio di lavoro, un crudele e implacabile “cacciatore di teste” di una grande azienda e un aspirante dipendente laureato in antropologia culturale. Subito s’innesca tra i due una specie di conflitto verbale-corporale, nelle parole e nell’espressività mimico-gestuale, che è l’ossatura ritmica del testo, ma presto si abbandonano i toni dell’impianto realista di partenza riuscendo a liberare la tensione drammatica in un crescendo di colpi di scena, una lenta pietrificazione dei rapporti umani fino al rovesciamento dei ruoli e all’epilogo. Interpreti in voce Maria Libera Ranaudo, Riccardo Massacci, Stefano De Bernardin, Marco Cortesi, interventi grafici e video di Alessandro Amaducci. Le luci sono di Massimo Massacci, la fonica è a cura di Riccardo Massacci, le foto in scena di Ennio Brilli, l’assistente alla regia è Matteo Vallorani. La regia è di Alessandro Perfetti. Alle ore 21 al Teatro della Torre l’appuntamento è con Sonia Bergamasco e Fabrizio Gifuni in “I kiss your hands (catalogo semiserio delle lettere mozartiane)”. Wolfgang Amadé. Autografia attraverso le lettere. Padre, madre, sorella, cugina, baronesse, estimatori e nemici chiamati a comporre un puzzle a ritmo di jazz. Anche la pagina scritta, schermo del profondo, si scioglie in pentagrammi, in una lettura a due voci e tre strumenti. Si fa gioco di rime, ritornelli, onomatopea, canto e abbandono alla dinamica impura dei significati della lingua. Un ritratto imperfetto del genio perfettissimo. Con licenza e leggerezza. Drammaturgia di Fabrizio Gifuni e Sonia Bergamasco, musiche di Paolo Damiani. Paolo Damiani al violoncello, Rita Marcotulli al pianoforte, Gianluigi Trovesi sax e clarinetto. Alle ore 22,30 in Piazza Duomo Artisti Casertani Per l’Unicef in “Cosa diamo al mondo”. Una festa di colori, suoni e solidarietà, organizzata dall’Associazione Caserta Musica & Arte con il patrocinio dell’Unicef e in collaborazione con l’associazione Euterpe per la presentazione del doppio cd “Cosa diamo al Mondo… Artisti Casertani per l’Unicef”. Un evento che riunisce su un unico palco le migliori espressioni del panorama musicale della nostra provincia e testimonials di livello nazionale a favore del progetto Unicef per la scolarizzazione dei bambini della Palestina, una kermesse musicale che invaderà il Borgo dal tardo pomeriggio (i musicisti improvviseranno delle jam session nei diversi angoli di Casertavecchia) per poi concludersi in Piazza Duomo per il concerto finale. Un atto di solidarietà compiuto con leggerezza. Sul palco sarà presente solo una rappresentanza dei circa 200 artisti che hanno contribuito alla realizzazione del cd, ovvero la Nuova Compagnia di Canto Popolare, Corepolis, Lello Panico, Pietro Condorelli, Marco Sfogli, Tullio Pizzorno, Fiammetta e Antonio De Innocentis, Peppe Rienzo, Paki Calmieri, Gino Licata, Vitrone Maltempo, Agnese Ginocchio, Cristina Zitiello, Enzo De Rosa e Vladimir Kocaqi.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico