Caserta

Maddaloni a Petteruti: “Consiglio comunale esautorato”

Paolino Maddaloni CASERTA. “Ma a che serve, signor Sindaco, il Consiglio Comunale?”. Domanda senza inutili parole, pubblica, posta a bruciapelo dal capo dell’opposizione Paolino Maddaloni a Petteruti.

“Sul Macrico e sulle grandi scelte strategiche di governo della città – afferma Maddaloni – è in atto un sistematico svilimento del ruolo istituzionale del Consiglio e della sua centralità nella vita cittadina. Le questioni importanti non sono più dibattute nel loro alveo naturale e democratico ma solo dal sindaco e da pochi altri”. Una considerazione che porta Maddaloni a dire che “il progetto illustrato l’altro giorno sul Macrico è quello di Petteruti ma non per questo può dirsi cittadino: il Consiglio non ne ha mai discusso e non è mai stato convocato per farlo come sarebbe stato opportuno. Come pure sarebbe stato utile e doveroso aprire, al palesarsi delle presenti nuove opportunità, nella elettiva sede istituzionale, un confronto allargato alle associazioni e ai comitati: a quest’ora avremmo saputo se il progetto Petteruti sul Macrico è condiviso o almeno rappresentativo di ciò che i casertani vogliono che si faccia sull’area ex Macrico”. Il candidato a sindaco del Pdl alle Comunali del 2006 osserva ancora che “si tratta di un progetto che nella sua interezza e nel dettaglio non conosce nessuno. Per adesso, abbiamo appreso che dentro il contenitore Macrico ci sarà un centro polifunzionale, un polo tecnologico e altro ma ogni informazione data è, in pratica, una sorpresa per l’opinione pubblica cittadina”. Per il leader dell’opposizione – che invita ciascuno dei consiglieri a sviluppare una riflessione sul loro ruolo e sul contributo effettivo che, in tale situazione, possono offrire alla vita pubblica – è lesivo delle attribuzioni del Consiglio Comunale che esso sia riunito solo in occasione dell’approvazione di atti previsti dalla legge ancorchè di valenza politica. “Questo – dichiara Maddaloni – si traduce in una continua forzatura del meccanismo di funzionamento del Consiglio che viene messa in atto anche su taluni voti di sanatoria per decisioni già assunte: valga ad esempio quanto accaduto a fine 2006 con l’approvazione del protocollo d’intesa siglato da Provincia e Commissariato Emergenza Rifiuti per la riapertura di Lo Uttaro”. Sul Macrico, nel merito, Maddaloni ricorda l’adesione sua e della sua parte politica al progetto del Comitato, che pure non li ha sostenuti in campagna elettorale, circa la realizzazione di un parco verde nel Macrico.

da “Il Mattino”, venerdì 01.08.07 (di Silvestro Montanaro)

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico