Casal di Principe - San Cipriano - Casapesenna

Giovane marocchino si toglie la vita impiccandosi

carabinieriCASAL DI PRINCIPE. Si chiama Ecuassmy Ahed l’uomo che si è tolto la vita, nella giornata di lunedì, impiccandosi con una corda nella cucina nell’appartamento in cui viveva.

Il marocchino di ventisette anni, probabilmente presente sul territorio italiano senza alcun permesso di soggiorno, è stato trovato da un conoscente, al piano terra di via Treviso, penzolante nella cucina. Era appeso con una corda a un gancio posto nel soffitto. Una sedia ribaltata sul pavimento della stanza ha mostrato agli inquirenti il modo in cui l’uomo ha raggiunto il suo scopo. La pista del suicidio, l’unica indicata dagli inquirenti, i carabinieri della compagnia di Casal di Principe, coordinata dal tenente Giuseppe Sacco, sembrerebbe trovare conforto nelle dichiarazioni di un parente che i militari sono riusciti a rintracciare. Sarebbe stato lui, infatti, a comunicare lo stato di depressione in cui ultimamente viveva il giovane a causa probabilmente di qualche problema personale nonché lavorativo. Il corpo del 27enne si trova ancora nel reparto di medicina legale dell’ospedale Civile di Caserta. Intanto le indagini sul caso restano aperte. Al momento non è dato sapere se il 27enne aveva un contratto d’affitto, se viveva in quel locale regolarmente. Anche la posizione del proprietario dell’appartamento dunque è da chiarire. I carabinieri sono sulle sue tracce. Una volta identificato, l’uomo dovrà dare spiegazioni in merito alla presenza del marocchino nella sua proprietà e non si esclude che scatti qualche denuncia nei suoi confronti.

dal Corriere di Caserta, martedì 06.08.08 (lc)

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico