Campania

Riforma contrattuale: 2 settembre incontro Cgil, Cisl e Uil e Confindustria

tavoloNAPOLI. Dopo l’interruzione degli incontri tra CGIL,CISL ed UIL e CONFINDUSTRIA avvenuti il 31 Luglio 2008 la discussione riprenderà il 02 Settembre per raggiungere,si spera, l’obiettivo della “Riforma Contrattuale”.

Gli scogli da superare sono parecchi e fissare una data per la conclusione del negoziato è avventato perché la “Riforma Contrattuale” è un caposaldo della politica contrattuale che il Sindacato porta avanti. Registriamo con soddisfazione, che la Confindustria ha fatto, nelle discussioni passate, passi in avanti che il Sindacato Confederale ha apprezzato. Si tratta del superamento dell’inflazione programmata fissata, come sappiamo, dal Governo all’1,7%. La Confindustria ha proposto alle Organizzazioni Sindacali di utilizzare “l’indice armonizzato europeo dei prezzi” che significa utilizzare l’inflazione reale depurata da quella importata in particolare l’inflazione derivante dall’aumento del prezzo del “Petrolio”. Depurare l’inflazione da quella “importata” significa abbassare il livello di copertura dei salari. Se questo è lo scoglio più importante da superare non meno importante sono i temi ancora da discutere:

-Il livello finanziario dell’indennità contrattuale ed il suo inizio;

-Il rapporto tra Contratto Nazionale e Contrattazione di II° livello;

-La democrazia sindacale ed i criteri della rappresentanza.

Come i lettori possono notare si tratta di una trattativa difficile e complessa che deve definire le “regole” per i rinnovi contrattuali.

Se pensiamo che le regole precedentemente definite sono state in vigore per 15 anni abbiamo netta la convinzione che è necessario essere prudente e chiedere ai lavoratori e lavoratrici di sostenere adeguatamente la trattativa.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico