Campania

Regione, ancora fondi alla Chiesa dalla Giunta Bassolino

chiesaNAPOLI. Questo periodo dell’estate 2008 sarà ricordato certamente come quello nel quale la Chiesa campana ha raccolto il maggior numero di contributi dalla giunta di centrosinistra di Antonio Bassolino.

Dopo i fondi per la realizzazione ed il riassetto di strutture ed edifici, ecco ulteriori 500 mila euro che vengo destinati alla Chiesa cattolica e alle Confessioni religiose a sostegno delle attività oratoriali. Il contributo, approvato dalla Giunta Regionale della Campania con la delibera 1221, arriva dall’Area Generale di Coordinamento numero 18, Assistenza sociale, Attività Sociali, Sport, Tempo Libero, Spettacolo. I 500mila euro vengono ripartiti con una tranche di 481 mila euro alla Chiesa Cattolica, 6 mila euro agli Oratori Salesiani e 13 mila euro alle altre confessioni (4332 euro alla Chiesa Valdese, 3033 euro all’Unione delle Chiese Avventiste del 7° giorno, 4340 euro alla Comunità Ebraica in Italia, 3468 euro all’Unione Cristiana Evangelica Battista d’Italia e 1733 euro alla Chiesa Evangelica Luterana in Italia. 24 invece le Diocesi della Chiesa Cattolica che beneficeranno di questo fondo che è stato distribuito per il 60% sulla scorta della popolazione insistente in ogni Diocesi e per il restante 40% per il numero di parrocchie presenti. Il “contributo” servirà a dare ossigeno e sostegno concreto alle attività degli oratori, “quale sistema organizzativo che interviene in maniera diretta sulla prevenzione del disagio minorile, senza mettere in discussione la propria identità confessionale”, nel rispetto della Legge 206/2003.

Questi i contributi erogati per ogni singola Diocesi della Campania:

  1. Acerra , 8.369 euro
  2. Alife/Caiazzo, 7.793 euro
  3. Amalfi/Cava, 12.699 euro
  4. Ariano/Macedonia , 8.081 euro
  5. Avellino, 14.526 euro
  6. Aversa, 36.460 euro
  7. Benevento, 25.590 euro
  8. Capua, 13.949 euro
  9. Caserta, 15.873 euro
  10. Cerreto/Telese/Sant’Agata, 10.678 euro
  11. Ischia, 5.001 euro
  12. Napoli, 110.918 euro
  13. Nocera/Sarno, 17.027 euro
  14. Nola, 35.498 euro
  15. Pompei, 1.731 euro
  16. Pozzuoli, 30.496 euro
  17. Salerno/Campagna/Acerno, 40.212 euro
  18. S.Angelo/Conza/Nusco/Bisaccia, 8.177 euro
  19. SS.Trinità Cava dei Tirreni, 674 euro
  20. Sessa Aurunca, 8.754 euro
  21. Sorrento/Castellammare, 20.779 euro
  22. Teano/Calvi, 11.063 euro
  23. Reggiano/Policastro, 14.238 euro
  24. Vallo della Lucania, 22.414 euro

Politicamente parlando, l’avvicinamento della Giunta Bassolino alla Chiesa campana è forte e a darne il senso sono proprio le svariate delibere di Giunta della Regione Campania che si stanno producendo in gran misura.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico