Campania

Mondragone, Fusco contro disservizi del Consorzio “fantasma” Ce4

Mario FuscoMONDRAGONE (Caserta). Con provvedimento di legge, il Consorzio Ce4, insieme ai consorzi della provincia di Napoli e Caserta, è stato definitivo sciolto.

La gestione è stata affidata ad un supercommissario nella persona del dottor Alberto Stancanelli che incontrerà i Sindaci e gli assessori competenti nella giornata di martedì 5 agosto presso la Prefettura di Caserta, per fare il punto della situazione. L’assessore all’Ambiente Mario Fusco, delegato a presenziare all’incontro, intenderà rappresentare le continue e reiterate difficoltà che il disciolto Consorzio Ce4 sta provocando alla raccolta quotidiana dei Rsu. Pur avendo l’Ente messo a disposizione del Consorzio ben 800 ore di straordinario nonchè le risorse economiche per consentire l’anticipo del servizio alle ore 6.00 alle ore 4.00, tutto ciò è reso vano dalla mancanza di mezzi funzionanti e sufficienti e dalla carenza di attrezzature.

“Stiamo facendo tanti sacrifici per riportare la Città ad una decenza minima e per l’avvio di un processo di normalizzazione. – afferma l’assessore Fusco – L’assessorato, gli uffici e buona parte degli operatori ecologici si stanno prodigando incessantemente per garantire una estate all’insegna della pulizia e dell’igiene. Tutto può essere reso vano dall’atteggiamento di un Consorzio ormai in piena smobilitazione, che rende le cose ancor più difficili. Fra poco provvederemo anche al noleggio degli automezzi. Di più non possiamo fare, altrimenti dobbiamo provvedere direttamente in proprio. Di tutto ciò parlerò con il Supercommissario Stancanelli per avere risposte certe e concrete. Non possiamo più rimanere vincolati nell’abbraccio mortale con il Consorzio Ce4”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico