Napoli Prov.

Castellammare: “Diamo cittadinanza onoraria a Lucio Dalla”

Lucio DallaCASTELLAMMARE DI STABIA (Napoli). Continua il feeling tra il popolare cantautore bolognese, Lucio Dalla, e la città di Castellammare di Stabia.

Ed, in vista del concerto del 20 agosto che il cantautore bolognese ha voluto offrire gratuitamente a tutta la cittadinanza, arriva la proposta del centrodestra stabiese, di conferire a Dalla la cittadinanza onoraria di Castellammare.

“Oramai rappresenta un dovere per gli stabiesi – spiega Antonio Sicignano, vicepresidente regionale dei Circoli della Libertà della Campania e presidente del circolo stabiese – conferire la cittadinanza onoraria al cantautore bolognese per il suo encomiabile impegno in favore del rilancio, culturale e turistico, di Stabia. La città – continua – è in debito verso Lucio Dalla, perché solo un grosso testimonial internazionale come lui può rimediare ai fallimenti che scellerate amministrazioni hanno provocato alla città di Castellammare. Infatti, come pure Lucio Dalla ha potuto accorgersi notando il degrado della zona limitrofa agli scavi, manca ancora in città un piano concreto di sviluppo turistico. Quindi – conclude Sicignano – il miglior regalo che noi stabiesi possiamo fare a Lucio Dalla, per ricambiare tutto quello che sta facendo, è di conferirgli la cittadinanza onoraria di Castellammare di Stabia. Se ciò si dovesse concretizzare – promette Sicignano – siamo pronti ad avvertire personalmente anche il sottosegretario al Turismo, on. Michela Vittoria Brambilla”.

Fra Modestino Fucci riceve la cittadinanza onorariaEbbene, a circa cinque anni di distanza dall’ultima cittadinanza onoraria, Castellammare potrebbe conoscere un nuovo concittadino illustre. Era, infatti, il 20 febbraio 2003 quando Frà Modestino Fucci da Pietrelcina, fedele compagno e confratello di San Padre Pio per ben ventotto anni, divenne Cittadino onorario di Castellammare di Stabia “per la sua continua opera di sostegno spirituale ai dipendenti ed agli utenti del complesso turistico Terme di Stabia”. Opera di sostegno che, in un più di una occasione, andava ad incrementare notevolmente l’affluenza presso la struttura termale, visto che ogni sua visita alle Terme di Stabia si trasformava in un vero e proprio bagno di folla, con persone desiderose di ascoltare da lui un consiglio, una parola, o anche solo di ricevere una benedizione. Anche in quella occasione, il proponente fu Antonio Sicignano nella sua veste di consigliere comunale, ed, anche quella volta, la proposta di conferire la prestigiosa onorificenza cittadina era legata ad una manifestazione pubblica. Trattasi di “Un Sorso per la Vita”, manifestazione tenutasi il 13 settembre 2001 alle Terme di Stabia, in cui furono raccolti oltre venti milioni di vecchie lire per la costruzione di un pozzo di acqua potabile, nei pressi di un orfanotrofio nella regione del Benin in Africa.

Una assonanza, quindi, di non poco conto che sicuramente potrebbe inorgoglire Lucio Dalla, e che potrebbe arricchire, ancor di più, il prestigioso libro degli ospiti illustri di Castellammare di Stabia.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico