Napoli Prov.

Caivano, Mastella inaugura la sezione Udeur

MastellaCAIVANO (Napoli). Uno strepitoso successo l’inaugurazione della nuova sede dei Popolari-Udeur di Caivano,in via Gramsci, con una presenza di quasi trecento persone. E’ proprio il segretario nazionale Clemente Mastella a tagliare il nastro arancione, che segna l’inizio di una nuova fase politica del Campanile a Caivano.

Ad aprire i lavori è il segretario della sezione Biagio Abbate, che mette in evidenza l’importanza dei valori del partito, indispensabili elementi per poter costruire e rafforzare un partito all’insegna degli ideali. “L’inaugurazione, – dichiara Abbate – oltre ad inserirsi all’interno di una serie di iniziative politico organizzative alle quali seguirà la campagna di tesseramento per poi arrivare alle importanti scadenze elettorali delle provinciali ed Europee, vuole sottolineare l’importanza della sezione, quale unità base fondamentale della vita politica, centro di dialogo e confronto tra gli iscritti e con i cittadini, nonché indispensabile elemento di legame con il territorio”. Segue poi l’intervento del capo gruppo consiliare Pina Accurso: “Il campanile a Caivano non è mai morto, ha sempre continuato a vivere sia in Consiglio Comunale che in Sezione ed oggi l’apertura della nuova sezione ha lo scopo di rilanciare l’azione politica sul territorio rafforzando il contatto con la gente, cercando di sopperire a quella mancanza di comunicazione che spesso c’è tra cittadini ed istituzioni, proponendoci di colmare questo vuoto. Stiamo verificando giorno dopo giorno che la gente è sempre più attratta da questo nostro modo di fare politica, le telefonate che riceviamo da parte di tanti interessati all’Udeur, e la presenza di centinaia di voi qui stasera in piena estate, è un segnale tangibile del lavoro che stiamo svolgendo ed un ulteriore sprone ad andare avanti con determinazione”.
La commissaria provinciale Cristiana Fevola, molto impegnata sul territorio, ha poi ricordato che il lavoro in politica deve essere quotidiano e non circoscritto soltanto al periodo delle elezioni e l’Udeur a Caivano si sta orientando correttamente in tale direzione.
Gli interventi dell’altro commissario provinciale Antonio Ramondo e dell’assessore provinciale Maria Falbo hanno preceduto il Segretario Regionale Antonio Fantini, il quale complimentandosi con il segretario Abbate e la consigliera Accurso per l’iniziativa e l’impegno si è soffermato sul rapporto con gli alleati in Campania, che deve essere sempre improntato su un reciproco rispetto.
Infine, il momento più atteso, quello dell’ex ministro Mastella, con la gente accorsa desiderosa di stringergli la mano ed avere una foto con lui. “E’ troppo facile – dichiara l’ex Guardasigilli – esserti vicino quando sei al potere o fai il ministro, gli amici veri, quelli fedeli, quelli che credono nel partito, si scoprono nei momenti difficili, quando la barca non ha più il vento in poppa e sta affondando, allora riesci a distinguere i marinai dalla ciurma”. Mastella ricorda poi la questione meridionale trascurata dall’attuale governo, la legge elettorale che ha consentito a tanti asini di essere nominati senatori, l’importanza del rafforzamento dell’area politica del centro e la necessità di una nuova legge elettorale che restituisca il voto ai cittadini. Un discorso di oltre trenta minuti quello del leader del Campanile, che la gente apprezza sottolineandolo con calorosi applausi.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico