Napoli Prov.

Acerra, intesa con Regione per Piani integrati di sviluppo

Espedito MarlettaACERRA (Napoli). Venerdì scorso, presso la Presidenza della Giunta regionale della Campania, il sindaco Espedito Marletta ha firmato il protocollo di intesa del progetto “Europa più” che riguarda piani integrati di sviluppo per le città “medie” con più di 50mila abitanti attraverso l’Asse 6 del Por Campania 2007/2013.

L’obiettivo è quello di contribuire allo sviluppo urbano sostenibile attraverso un approccio integrato tra le città rientranti nel programma. Ad Acerra la zona individuata dal Comune è il quartiere “Spiniello” su cui saranno sperimentati interventi innovativi di riqualificazione urbana (recupero delle infrastrutture, servizi urbani, innovazione in campo architettonico, utilizzo fonti energetiche alternative e sperimentazione di nuovi modelli di viabilità). Il progetto, curato direttamente dal sindaco Marletta con il supporto del suo Staff, è finanziato per un importo di circa 30 milioni di euro e si integra con altre misure riguardanti trasporti e mobilità (Asse 2), inclusione sociale (Asse 3), ricerca e sviluppo (Asse 4), costituendo pertanto la premessa di ulteriori finanziamenti comunitari che saranno replicati in altre parti della città.

“La sottoscrizione del protocollo di intesa tra la Regione Campania e il Comune di Acerra, in riferimento alle politiche di riqualificazione e rigenerazione urbana, rappresenta una tappa importante nell’opera di reinquadramento integrato di questo territorio”, dichiara il sindaco Marletta dopo aver apposto la firma in calce all’accordo.

“La città di Acerra, seppur di medie dimensioni, soffre dei problemi di una grande città con quartieri periferici e centro storico sconnessi tra di loro per mancanza di funzioni. Intendiamo creare un tessuto connettivo che riunisca la città sia con una rete di infrastrutture viarie e di mobilità più razionale ed ambientalmente sostenibile sia con un arricchimento di funzioni secondarie (scuole, attrezzature sportive, luoghi di aggregazione) che recuperino qualità del vivere in questi territori ove negli ultimi decenni si sono solo costruite case, anche in modo abusivo, senza alcuna preoccupazione di far precedere la crescita urbana da un’adeguata funzionalità di infrastrutture primarie e secondarie”, aggiunge il primo cittadino, che conclude: “Il risultato dovrà essere una città più organizzata nella sua vita quotidiana e nel miglioramento delle condizioni del vivere dei suoi abitanti. La Regione Campania ha lanciato una scommessa nel coinvolgere con piena titolarità di funzioni le cosiddette città medie e l’Amministrazione comunale di Acerra ha colto questa occasione di crescita politica ed amministrativa che, a partire da questo momento, ed entro 18 mesi dovrà articolarsi in opere pubbliche concretamente realizzabili. Con oggi si è raggiunta una tappa importante nella concertazione Comune-Regione ma comincia un avvio di responsabilizzazione di questo ente in materia di programmazione, attuazione e rendicontazione dei programmi comunitari, che è una sfida amministrativa nella sfida politica della crescita della nostra città”.

Sul sito del Comune www.comune.acerra.na.it è possibile scaricare il file del progetto approvato con delibera di Giunta comunale lo scorso 16 luglio.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico