Aversa

Cannavale (La Destra): “Sei mesi di stallo per la politica aversana”

Pino CannavaleAVERSA. “Invito gli assessori tecnici della giunta Ciaramella a restituire alle casse comunali gli emolumenti percepiti in questi sei mesi perché la loro presenza non ha prodotto praticamente nulla per la città”.

La provocatoria richiesta viene dal leader cittadino de “La Destra”, la formazione dell’ex ministro Francesco Storace, Pino Cannavale, che continua: “In questi sei mesi, gli assessori che danno vita all’esecutivo del sindaco Ciaramella, che ha preso il posto della giunta politica, non hanno fatto alcunché di concreto per Aversa. Solo qualche iniziativa aleatoria e certamente poco significativa rispetto a quelli che sono i problemi di una città che sta affondando nell’immobilismo assoluto, con cantieri aperti e mai chiusi ed un livello di vivibilità che non è mai stato così basso. Per cui, credo che, con un moto di dignità, i componenti di questa giunta, che servono solo ad assicurare il numero legale nelle riunioni dell’esecutivo, restituiscano alla città quanto percepito a fronte dell’assenza di apporto in termini di idee e di iniziative”.

Cannavale sottolinea anche come “uno stallo di questo tipo poteva essere giustificato a fronte di un esecutivo composto da politici, come quello precedente, che vedeva al suo interno, di fatto, i candidati consiglieri comunali eletti con il maggior numero di preferenze e, quindi, voluti dai cittadini, ma non a fronte di persone scelte dal sindaco Ciaramella sulla base di non si capisce quali requisiti e, in qualche caso (vedi Vincenzo Sagliocco) addirittura bocciato dagli elettori come semplice consigliere comunale”.

Dichiarazioni queste del responsabile cittadino de “La Destra” che sono condivise anche da buona parte dell’opposizione di centro sinistra, in primo luogo dal consigliere comunale della “Sinistra” (Partito dei Comunisti Italiani e Rifondazione Comunista) Mimmo Rosato che ha più volte parlato di una giunta che sistematicamente sembra ignorare quelli che sono i problemi reali della città.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico