Aversa

Aversa Normanna: la sorpresa Morolo

stadio 'Rinascita'AVERSA. Aversa Normanna distratta da una prima rete, quella di Sibilli al 2 del primo tempo, che forse arriva troppo presto e da quel luogo comune che tende un tantino a sottovalutare l’avversario di categoria inferiore, ma soprattutto l’avversario che fino ad oggi ha accumulato tutte sconfitte in questo girone di Coppa Italia.

Ma il Morolo fa le cose per bene e cerca di rovinare la serata ai normanni, con due reti belle, quella al 69’ di Capuano e la seconda dopo solo un minuto, una sorta di vero e proprio euro-goal di Macciocca al 70’, quasi un uno-due da incontro di pugilato, che avrebbe svilito chiunque. La forza degli aversani invece è quella di non arrendersi ed ecco che all’82’ arriva il tanto atteso pareggio, ad opera di Maraucci. Sarebbe stata ingiusta una sconfitta di tal portata, anche perché innumerevoli sono state le azioni aversane con tanti assedi tesi alla porta avversaria, spesso punite da fuori gioco, ben impostato dai laziali. Di certo nel primo tempo si è visto gioco in gran quantità sulla fascia destra, con silenzio quasi completo su quella sinistra. Le cose sono un bel poco cambiate nel secondo tempo. Comunque entrambe le squadre hanno sviluppato un bel gioco di assieme ed è chiaro che si stanno cercando ancora gli automatismi veri per un Campionato ormai alle porte. La serata serviva al club di casa per presentare la squadra al suo pubblico, ma alla fine di gente sugli spalti ne restava veramente poca e patron Spezzaferri con il sindaco Domenico Ciaramella, dovevano accontentarsi di una platea striminzita, anche se la cerimonia si concludeva con i fuochi di artificio mescolati a musiche di Jovanotti e dei Queen, per uno spettacolo non male. Nell’aria, durante tutta la partita rilevate non poche critiche provenienti dalle file degli ultras aversani, che hanno “urlato” a quello che secondo loro è il prezzo alto di biglietti e abbonamenti, minacciando lo “sciopero” sulle tribune del Rinascita. Peccato, per quella che tutto sommato è stata una bella serata, non certamente inebriata dai profumi del fuori campo, visto che se è vero che la “solita” immondizia parcheggiata fuori al Rinascita, davanti al Mercato Ortofrutticolo, è stata rimossa per l’occasione, lo stesso non è stato per l’olezzo, non certo da fiorellini e giardinetti, che dal luogo si emanava, un biglietto da visita vergognoso per la città e per questa gente che sta facendo di tutto per portare avanti il calcio a queste latitudini.

Aversa Normanna – Del Giudice, Baylon, De Angelis, Arini, Maraucci, Di Girolamo, Improta (1 st. Ingenito), Ottobre (1’ st. Zolfo), Palombo (15’ st. Longo), Sibilli, Crisci. A disposizione: Polese, Chirico, Gallo, Migliozzi. Allenatore – Cioffi.

Morolo – Catracchia, Capuano A.(1’ st. Coccia), Orazi, Empoli, Fasani, Bianchini, Camilli (26’st. Provarono), Morelli, MAcciocca, Capuano M., Salvatori (1’st. Mosciatti). A disposizione : De Robertis, Pralini, De Angelis, Giuliani. Allenatore: Gaeta.

600 spettatori – Reti : 2’ Sibilli , 69’ Capuano M., 70’ Macciocca, 82’ Maraucci – Ammoniti : Ottobre, SIbilli, Morelli, angoli 7-1 per Aversa Normanna.

Risultati 4. Giornata

Aversa Normanna – Morolo 2-2

Cassino- Juve Stabia 1-1

Riposa Isola Liri

Classifica dopo la 4. giornata di Coppa Italia – Girone M

Pt.

Fatte

V

N

P

RF

RS

Dif

Isola Liri

7

3

2

1

0

4

1

+3

Aversa Normanna

5

3

1

2

0

4

3

+1

Juve Stabia

4

3

1

1

1

4

3

+1

Cassino

4

3

1

1

1

4

4

0

Morolo

1

4

0

1

3

4

9

-5

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico