Trentola Ducenta

Tentano di rapinare una ragazza: finiscono all’ospedale

poliziaTRENTOLA DUCENTA. Mette fuori combattimento due pregiudicati che volevano rapinarla, chiama il 118 per i soccorsi e li segue in ospedale per sincerarsi delle loro condizioni.

Quando vede che non sono gravi chiama anche i poliziotti del locale commissariato che li arrestano. Protagonista in positivo di questo episodio una vera e propria eroina di 20 anni, di Trentola Ducenta. Protagonisti in negativo due malviventi di Melito: Luciano Guarino, di 42 anni, e Antimo Borzacchiello, 38 anni. Secondo una prima ricostruzione degli agenti, coordinati dal dirigente del commissariato di Aversa Antonio Sferragatta, erano da poco passate le 13, quando la giovane, in via Vicinale, a Trentola Ducenta, scesa dalla propria autovettura, stava aprendo il cancello della propria abitazione. Ad un tratto i due pregiudicati (successivamente riconosciuti ufficialmente negli uffici del commissariato di via Caruso), si sono avvicinati ed hanno tentato di impossessarsi della vettura. La ragazza ha reagito ed i due malviventi, forse sorpresi dalla reazione della giovane, hanno perso il controllo dello scooter a bordo del quale erano giunti a Trentola Ducenta e sono finiti contro la portiera dell’auto, finendo rovinosamente a terra. Spaventata da quanto accaduto, ma senza perdere la calma, la mancata vittima allertava l’ambulanza del 118 che portava i due malviventi al pronto soccorso dell’ospedale “San Giuseppe Moscati” dove li raggiungeva per verificarne le condizioni e denunziarli. Per entrambi questa mattina il processo per direttissima.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico